RICERCA

Bandiera nero-giallo-bianco - di chi è?

Tutti dovrebbero sapere non soloil passato del suo paese, ma anche la storia dell'emergere dei suoi principali simboli del potere statale. In questo articolo, vorremmo descrivere l'imperiale, o l'emblema nazionale, la bandiera nero-giallo-bianco, di chi, quando apparve e che cosa personificava.

Cosa significa la bandiera?

Lo stendardo di qualsiasi paese ha un profondo sacrosignificato e esprime capacitivamente la sua originalità. Questo simbolo ufficiale di statualità rappresenta la nazione, descrivendo la sua realtà spirituale. Le bandiere raffigurano importanti emblemi simbolici, l'emblema oi suoi singoli elementi, che condizionalmente possono raccontare eventi storici significativi, tradizioni, credenze e persino l'economia e la posizione geografica del paese. I colori dello stendardo hanno sempre un significato profondo, che esprime l'unità del popolo, il suo potere, il desiderio di libertà e pace. La bandiera russo nero-giallo-bianco divenne un simbolo sacro del Grande Paese, potenza statale e fortezza, stabilità e inviolabilità dei confini storici della nostra Patria. Lo descriveremo in dettaglio più avanti.

bandiera nero-giallo-bianco

La storia della bandiera russa. La prima bandiera nazionale

Bandiere di stato, come inni, iniziaronoapparire nei paesi europei solo dalla fine del XVIII secolo. Fino a quel momento, naturalmente, c'erano vari stendardi e armi di famiglie aristocratiche, dinastie, flotte mercantili e militari, stemmi di corporazioni e negozi. In Russia sono stati distribuiti striscioni militari con bandiere. Spesso raffiguravano i volti della Madre di Dio, Salvatore e Santi. Erano sacri, come icone, spesso pregavano prima di loro e le preghiere servivano. Gli stendardi zaristi erano considerati stendardi dello stato, ma fino al XVII secolo non avevano status ufficiale, quindi spesso cambiarono aspetto, colore e forma. Si ritiene che l'origine della prima bandiera russa fu attribuita dallo zar Alexei Mikhailovich, che emanò due editti speciali nel 1668-1669. Ordinarono di sollevare sopra le navi da guerra russe uno stendardo bianco-blu-rosso.

bandiera bianca gialla nera di cui

Bandiere del regno di Pietro I ed Elisabetta Petrovna

Più tardi, Peter I ha continuato il lavoro di creazionebandiera di stato. Nel 1693, la "bandiera dello zar di Mosca" fu innalzata sulla nave da guerra di San Pietro, che era un tessuto (4,6 per 4,9 m) fatto di strisce orizzontali di blu, rosso e bianco. Sulla bandiera in mezzo alla vernice dorata c'era un'aquila a due teste. Nel 1699, lo zar stesso disegnò uno schizzo della bandiera a tre corsie del regno russo. Oltre al tricolore usato sulle navi militari, Peter I ha approvato un altro standard statale: un panno giallo con un'aquila nera dipinta al centro, che conteneva quattro mappe con immagini dei mari Caspio, Bianco e Azov, nonché del Golfo di Finlandia.

valore di bandiera nero-giallo-bianco
La prossima tappa nella creazione del russoLo stendardo di stato era la procedura dell'incoronazione di Elisabetta Petrovna. Con la cerimonia (1742) fu sviluppato un nuovo vessillo dell'Impero russo, costituito da un panno giallo con un'aquila nera a due teste, circondato da scudi ovali con stemmi.

Bandiera russa nera, gialla, bianca - "imperiale"

La prossima bandiera nazionale è stata creata di giorno in giornol'incoronazione di Alessandro II. Sembrava come segue: su un panno d'oro è stato mostrato l'aquila bianco e nero San Giorgio a cavallo. Egli ha proposto la creazione di un tale bandiera heraldist Kone BV, che sta sviluppando gli stemmi dell'Impero russo e della dinastia dei Romanov. Egli credeva che la nuova bandiera nazionale russa deve installare i colori di bollo - nero, argento e oro, come era consuetudine in araldica di molti paesi europei. Più tardi, 11 Giugno 1856, Alessandro II ha emesso un ordine approvato una nuova immagine dello Stato di bandiera e ha stabilito ora che tutte le bandiere, gagliardetti e altri oggetti utilizzati in occasioni cerimoniali, dovrebbero avere un colore del timbro impero russo. Quindi in Russia c'era una bandiera nero-giallo-bianco. Questo tricolore è stato utilizzato in una varietà di giorni di festa, tra cui l'incoronazione di Alessandro III. Sembrava nero e giallo-bianco bandiera impero russo, come mostrato nella figura seguente.

valore di bandiera bianca gialla nera
Più tardi fu chiamata la bandiera nazionale di Gerbov. Secondo il governo, la gente comune, osservando lo stemma sullo stendardo nazionale, era attaccata alla cultura e alla storia russa.

Ciò che simboleggiava lo stendardo, approvato dall'Imperatore Alessandro II

Ogni colore della bandiera - nero, giallo, bianco - eraprofondamente simbolico. Diamo un'occhiata più da vicino a cosa volevano dire. Il nero, il colore dell'aquila bicipite, mostrava il potere imperiale, la sovranità, la fortezza e la stabilità. Indicò l'inviolabilità dei confini dell'Impero russo, che si estende dall'Oceano Pacifico al Mar Baltico. Ha segnato la forza e la forza di un grande paese. Anche il colore dell'oro (o giallo) ha avuto un enorme valore. In passato, era il colore principale della bandiera della Bisanzio ortodossa ed era percepito dal popolo russo come un simbolo di spiritualità e religiosità. Il colore giallo simboleggiava il desiderio di sviluppo morale, la perfezione e anche la fermezza dello spirito. Ha segnato la conservazione della fede ortodossa nella purezza e nella comprensione della verità divina.

Bandiera russa nero giallo bianco
Il colore bianco simboleggiava la purezza e l'eternità. Per il popolo russo, era un riflesso degli atti di San Giorgio il Vittorioso e significava il desiderio di difendere la sua patria e preservare la terra russa, anche sacrificando se stesso. Il colore bianco parlava dell'enorme forza dello spirito del carattere nazionale russo, della fermezza e della fermezza dei difensori della terra russa. Ortodossia, potere autocratico e nazionalità - questo è ciò che simboleggiava la bandiera imperiale nero-giallo-bianco. Il suo significato è difficile da sovrastimare: è diventato un'espressione della tradizione ortodossa russa, del potere autocratico e della fermezza della gente comune.

Quale bandiera: nera, gialla, bianca o petrina "tricolore" fu usata alla fine del XIX secolo?

Nonostante il fatto che la nuova bandiera russa,nero-giallo-bianco, è stato creato sulla base di fiori stampati dallo stato, che portavano un peso sacrale significativo, la società era percepita unicamente come standard governativo. I colori nero e giallo di molti russi erano associati con l'Austria e la casa degli Asburgo. Ma il tricolore "Petrovsky" bianco-blu-rosso era più vicino alla gente ed era considerato civile, gradualmente acquisendo lo status di "filisteo". Pertanto, negli anni '70 -'80. XIX nell'impero russo era il luogo da definire la "dualità" del simbolo dello stato.

Bandiera russa nero giallo bianco
Allo stesso tempo, ce n'erano duebanner - bandiera bianco-giallo-nero della Russia (governo) e nazionale, tricolore bianco-blu-rosso. Spesso, quest'ultimo era preferito - appariva per le strade delle città, installato vicino ai monumenti e veniva usato per eventi solenni.

"Petrovsky" tricolore - la bandiera nazionale dell'Impero russo

Durante l'incoronazione, Alessandro III fu sorpreso che,che il Cremlino stesso e la solenne processione erano decorati con colori ufficiali, e la capitale era decorata con bandiere bianche-blu-rosse. Successivamente, l'imperatore firmò un decreto, secondo il quale il tricolore "di Pietro" acquisì uno status ufficiale e divenne la bandiera nazionale dell'Impero russo. Dall'entrata in vigore del decreto, la bandiera "striscia nera, bianca, gialla" è stata considerata la bandiera della casa regnante dei Romanov. L'imperatore Nicola II, con il suo decreto del 1896, consolidò la posizione del vessillo bianco-blu-rosso come unico stato.

bandiera bianca gialla nera della russia

Ritorno della bandiera nero-giallo-bianco

Avvicinamento alla data importante: il 300 ° anniversario del governoLe case dei Romanov, così come la rivoluzione democratica borghese, divennero la ragione di una svolta nella politica dei colori nazionali. Gli aderenti delle fondazioni monarchiche vollero restituire la bandiera "striscia nera, gialla, bianca", che per loro fungeva da simbolo di protezione dell'impero russo dai prossimi eventi drammatici. Nel 1914, fu fatto un tentativo di combinare due bandiere: un tricolore "Petrovsky" e un "imperme" bianco-nero e giallo. Di conseguenza, è apparso un nuovo banner, in cui erano presenti i colori: blu, nero, rosso, giallo, bianco. La bandiera sembrava così: nell'angolo superiore della tela rettangolare bianco-blu-rosso c'era un quadrato di colore giallo. In essa era dipinta un'aquila nera a due punte.

Bandiera bianca gialla nera russa
Questa combinazione avrebbe dovuto esprimere l'unitàpersone e potere, così come il patriottismo e la fede nella vittoria. Tuttavia, una bandiera così eclettica non ha messo radici e non è diventata nazionale. Ha servito come simbolo ufficiale dello stato per un breve periodo - fino al 1917. La successiva abdicazione di Nicola II, e poi la rivoluzione di febbraio, pose fine all'introduzione dei simboli imperiali.

Bandiera rossa dell'URSS

Dopo la rivoluzione di ottobre, la bandiera dello statoha acquisito un nuovo aspetto: era un semplice panno rosso di forma rettangolare senza iscrizioni e nessun emblema. Divenne un simbolo di libertà e segnò l'avvento di una nuova era nella vita del paese. L'8 aprile 1918, in una riunione del Consiglio dei Commissari del Popolo, fu fatta una proposta di approvazione, come una bandiera rossa ufficiale con le lettere "PPSS" che denotava il famoso motto, che richiedeva l'unificazione dei proletari di tutti i paesi. Inoltre, nell'aprile del 1918, la bandiera rossa con la scritta "La Repubblica socialista federativa sovietica russa" fu riconosciuta come la bandiera dello stato.

bandiera a colori nero giallo bianco
Dalla riunificazione della RSFSR con il BSSR, l'ucraino SSR eLa Federazione Transcaucasica nell'URSS divenne una bandiera di forma rettangolare scarlatta. Nell'angolo superiore raffigurava una falce e un martello di colore dorato, e sopra una stella a cinque punte di colore rosso, con un bordo d'oro.

Usando una bandiera bianco-blu-rosso

Dal 1923 al 1991 la bandiera ufficiale è stata riconosciuta come tale. Tuttavia, il tricolore "di Peter" ha continuato ad essere utilizzato in alcuni casi.

quale bandiera è giallo bianco nero

Durante la Grande Guerra Patriottica, lui, insieme aLa bandiera di Sant'Andrea serviva alcune formazioni anti-sovietiche. Ad esempio, l'Esercito di liberazione russo sotto la guida del tenente generale AA Vlasov ha usato una bandiera Andreevsky leggermente modificata con una banda rossa lungo il bordo. Si noti che l'uso di simboli nazionali russi era comune nelle formazioni collaborative del Terzo Reich. Più tardi negli anni '70. i colori bianco-blu-rosso erano usati nell'organizzazione anticomunista - VSHSON. Nel 1987, il tricolore "Petrovsky" cominciò ad essere usato da vari gruppi patriottici, ad esempio la società "Pamyat". Nel 1989, il movimento democratico di massa adottò il tricolore come simbolo ufficiale. Allo stesso tempo, monarchici e seguaci di movimenti conservatori iniziarono a riutilizzare la bandiera nera e giallo-bianca della Russia imperiale. Nel 1989, l'Associazione patriottica "bandiera russa" ha emesso una proposta per abolire la bandiera rossa e di nuovo fare lo striscione bianco-blu-rosso ufficiale. Il Soviet Supremo della RSFSR decise (22.08.91g.) A riconoscere il tricolore bianco-blu-rosso come simbolo ufficiale dello stato. Il 1 novembre 1991 fu adottato come bandiera di stato della RSFSR.

bandiera nera striscia gialla gialla

Il significato simbolico dei colori bianco, blu e rosso della moderna bandiera russa

Oggigiorno ci sono diverse interpretazioni di coloribandiera della Federazione Russa. Fin dai tempi antichi, il bianco indicava la franchezza e la nobiltà, il blu - l'onestà, la castità, la fedeltà e l'impeccabilità, e il rosso - l'amore, la generosità, il coraggio e l'audacia. Un'altra interpretazione comune è stata la correlazione dei fiori con i territori storici della Russia. Quindi, bianco associato a Bianco, blu - Piccolo e rosso - Grande Russia, che simboleggia l'unificazione di tre nazioni: piccoli russi, grandi russi e bielorussi. C'erano altre interpretazioni del simbolismo dei colori. Ad esempio, il colore bianco era considerato un simbolo di libertà, il rosso - lo stato e il blu - simboleggiavano la Vergine. A volte, i colori del tricolore "Petrine" erano interpretati come una trinità del potere reale, della fede ortodossa e del popolo russo.

Invece di concludere

Quindi, in questo articolo abbiamo consideratobandiera nero-giallo-bianco: di chi è, quando è sorto e cosa personifica. Abbiamo imparato come gli striscioni russi sono cambiati nel tempo e cosa hanno rappresentato. Abbiamo descritto non solo lo stendardo "di Pietro", ma anche la bandiera rossa dell'URSS. E, naturalmente, dissero quando il tricolore bianco-blu-rosso fu adottato come il principale simbolo di stato della Federazione Russa.

  • valutazione: