RICERCA

Protezione contro le radiazioni

Alla luce dei recenti disastri in UcrainaChernobyl e la giapponese Fukushima-1 e Fukushima-2, la protezione dalle radiazioni è diventata quasi un altro problema globale dell'umanità. 50 anni fa la radioattività era una proprietà astratta di alcuni elementi chimici, ora anche uno scolaro conosce la decomposizione nucleare spontanea, così come la nocività delle radiazioni.

protezione dalle radiazioni
I raggi alfa, beta e gamma più pericolosipuò portare a gravi danni a tutte le strutture del corpo (malattia da radiazioni), neoplasie maligne, disturbi genetici e morte (malattia da radiazioni acute).

A seconda del tipo di radiazione,mezzi di protezione contro le radiazioni, poiché ciascuna delle particelle è caratterizzata dalla sua capacità penetrante. Pertanto, le particelle alfa aventi il ​​massimo effetto dannoso, tuttavia, non penetrano nemmeno attraverso un normale foglio di carta. Un ostacolo per i raggi beta può essere il vetro. Ma la radiazione gamma ha un alto potere penetrante. Proteggere contro di esso con un piombo o una piastra di acciaio.

La protezione dalle radiazioni coinvolge non soloun ostacolo fisico tra il corpo umano e la fonte di radiazioni. Le particelle radioattive penetrano facilmente nel corpo attraverso le vie respiratorie, il tratto digestivo.

I metodi di protezione contro le radiazioni, a seconda dell'approccio, sono suddivisi in diversi tipi:

  • Tempo. A seconda del tempo trascorso dall'esplosione o da un'altra catastrofe nucleare, la dose di radiazioni è cambiata in modo significativo: in circa 2,5-3 anni diminuisce di circa 100 volte.
  • La stessa regola si applica alla distanza dalla fonte di radiazione o dall'epicentro dell'esplosione. Con l'aumentare della distanza dall'epicentro, il livello di radiazione diminuisce di un fattore 4.
  • Le barriere meccaniche a cui si fa riferimentosopra, anche una buona protezione dalle radiazioni. Ma molto spesso non è possibile determinare con quale tipo di radiazione ci stiamo occupando, e quindi è più razionale utilizzare le barriere universali (che, tuttavia, non proteggono dai raggi gamma ma li indeboliscono solo): un muro di mattoni o cemento di almeno 40 cm di spessore, Divisione in acciaio o piombo da 8-13 cm, 90 cm di terreno. Il miglior schermo della radiazione gamma è l'acqua.
  • Inoltre, ci sono mezzi individualiprotezione dalle radiazioni. Questi includono una mascherina e guanti di gomma (da radiazione alfa), maschera (radiazioni beta), sacchetti di plastica su tutte le zone esposte del corpo (radiazione neutronica).
    modi per proteggere dalle radiazioni
  • Dato che le radiazioni hanno una proprietà da penetrareattraverso il tubo digerente, è necessario proteggersi da esso, acqua e cibo. Per fare questo, i contenitori dell'acqua devono essere sigillati, lo stesso vale per i prodotti alimentari: devono essere sigillati in polietilene e devono essere lavati con acqua pulita prima dell'uso, al fine di lavare la polvere radioattiva.
  • Esistono anche mezzi di protezione chimici. Nonostante la fiducia generale, questo non è affatto uno iodio! Se lo prendi in grandi quantità, farai solo del male a te stesso, ma i complessi vitaminici con iodio sono abbastanza accettabili. Utili anche gli enterosorbenti, il più semplice dei quali è carbone attivo. Secondo alcuni esperti, la tintura di eleuterococco possiede proprietà radioprotettive. I preparati a base di mercaptoalchilamine sono farmaci appositamente progettati per proteggere dalle radiazioni.
  • Per decontaminare vari oggetti e superfici, è razionale usare acqua pura e una soluzione di sapone.

mezzi di protezione dalle radiazioni

Per l'era dello sviluppo dell'energia nucleare, l'umanitàha accumulato un impressionante stock di informazioni sul meccanismo d'azione di vari tipi di radiazioni, modi per proteggersi da esse. Tuttavia, 100% di protezione contro le radiazioni non viene fornito da uno di essi, nonostante il fatto che il pericolo di un'esplosione nucleare sul pianeta è molto reale nelle attuali condizioni imperfette di funzionamento dell'impianto e 'club nucleare' disarmo paesi riluttanti.

  • valutazione: