RICERCA

Appello e cassazione: qual è la differenza nella preparazione di un reclamo

I cittadini che difendono i loro diritti, così come gli avvocati, sentono spesso tali termini come ricorso e cassazione. Qual è la differenza tra loro? Cercheremo di rispondere a questa domanda.

appello e cassazione

Appello e cassazione, qual è la differenza?

L'appello è la seconda istanza del contenzioso. Cassazione: il terzo. A prima vista, tutto diventa chiaro, ma c'è un'enorme differenza tra loro. Quindi, prendiamo in considerazione più in dettaglio cos'è un ricorso e cassazione, qual è la differenza tra loro:

  1. L'appello è depositato sulle decisioni non accettate della corte. La Cassazione sta considerando gli appelli contro i verdetti che sono già entrati in vigore.
  2. La commissione di ricorso è tenuta a riunirsi su richiesta del richiedente. Nella cassazione non esiste un simile dovere. Il giudice può rendere il rifiuto nel gabinetto, senza chiamare le parti e chiedere i materiali del caso.
  3. L'appello esamina il caso nel merito. Questo è il secondo tentativo di contenzioso, anche se un po 'limitato. La cassazione non considera le circostanze del caso. Monitora solo l'osservanza dell'ordine giudiziario.
  4. L'appello non decide su un nuovo esamecaso. Respinge il reclamo o modifica la decisione della prima istanza. La competenza di cassazione è molto più ampia. Può rifiutare una denuncia, revocare una decisione nominando una nuova recensione e può anche emettere una nuova sentenza.

cassazione e appello

Gli argomenti e gli argomenti nella denuncia

Cassazione e appello, qual è la differenzal'argomentazione della denuncia? Molti avvocati inesperti, e ancor meno cittadini non preparati, non comprendono in modo particolare la differenza fondamentale. Dopo l'appello, semplicemente riscrivono il "cap" del reclamo e lo sottopongono all'istanza successiva. Tuttavia, questo è un errore. L'appello, come già menzionato sopra, considera il caso nel merito. È qui che è necessario dimostrare che il cittadino ha ragione, sulla base delle norme di legge, delle prove, delle testimonianze dei testimoni. Per la cassazione questi argomenti non significano assolutamente nulla. La terza istanza è che le norme del diritto processuale e sostanziale dovrebbero essere osservate. Cosa significa? Consideriamo più in dettaglio

 differenza tra cassazione e appello

Cassazione e appello, qual è la differenza nella preparazione di un reclamo?

Come abbiamo detto sopra, in fase di cassazione è necessario indicare le norme che sono state violate durante le sessioni del tribunale. Ad esempio, potrebbero esserci le seguenti violazioni delle regole procedurali:

  • mancanza di precedenti giudiziari;
  • ponendo l'onere della prova dall'altra parte del processo;
  • notifica impropria dell'ora e del luogo dell'incontro, ecc.

Tra le violazioni degli standard materiali vi sono:

  • errata interpretazione della legge;
  • applicazione di leggi che non richiedono l'applicazione.

La differenza tra cassazione e appello è quellaIl primo non prenderà nemmeno in considerazione il reclamo, a meno che le suddette violazioni non si riflettano nel reclamo, in contrasto con l'appello, che affronta il caso nel merito.

 qual è la differenza dall'appello all'appello

Esempio di violazione del diritto sostanziale

Ad esempio, simula la seguente situazione. Per la mancata presentazione di informazioni al controllo fiscale, la sanzione è stata applicata in conformità al paragrafo 2 dell'articolo 1226 del Codice Fiscale. Tuttavia, questa regola non dovrebbe applicarsi ai normali contribuenti. Quindi, c'è un'applicazione della legge, che non richiede l'applicazione. Questo è ciò che deve essere indicato come argomento nel ricorso per cassazione. Quindi, l'appello e la cassazione, qual è la differenza in aggiunta a ciò che abbiamo già elencato? In ordine di considerazione. Ne parleremo ulteriormente.

Ordine speciale in cassazione

Oltre alle differenze di cui sopra, è importante saperedove presentare questo o quel reclamo. L'appello è servito in prima istanza, che ha preso la decisione. Questo potrebbe essere un tribunale distrettuale. È lui che, dopo aver presentato una denuncia, prepara i materiali del caso e li invia "sopra". La cassazione è servita direttamente. Insieme a lei, devi inviare copie delle decisioni delle prime due istanze. È importante che tutti i documenti siano debitamente certificati: i necessari timbri, le firme, i fogli sono numerati, cuciti, sigillati. La denuncia passa attraverso tre fasi:

  1. Formale. Controlla l'attributo esterno del reclamo, nonché tutte le copie, allegati, ricevute, ecc. La prima fase non dovrebbe richiedere più di dieci giorni.
  2. La definizione di un giudice. La denuncia spetta allo stesso giudice, che decide cosa fare ulteriormente. Di norma, la maggior parte dei casi in questa fase termina il loro movimento. Reso una definizione di fallimento e tutto. Il caso non è stato nemmeno preso in considerazione. Tuttavia, a volte la denuncia raggiunge il terzo stadio.
  3. Esame del caso da parte del Collegio giudiziario.

Quindi, speriamo che sia chiaro cosadifferenza di cassazione La cosa principale - per difendere i loro diritti, se sono stati violati. È sciocco affidarsi a circostanze insormontabili se una persona non fa nulla.

  • valutazione: