RICERCA

Norme amministrative e legali

Le norme amministrative e legali sonoordine di stato imperioso. Sono generalmente vincolanti e hanno un'organizzazione strutturale. L'implementazione delle norme amministrative e legali prevede la regolamentazione delle interazioni di gestione pubblica. Queste relazioni si formano in varie sfere della vita sociale.

Gli standard amministrativi e legali hanno un certo numero dicaratteristiche. Quindi, tutti i regolamenti considerati sono considerati una varietà di disposizioni legali. Come oggetto di regolamentazione nell'applicazione delle norme amministrativo-legali, appaiono le relazioni manageriali specifiche. Le disposizioni considerate rappresentano un mezzo per esprimere (realizzare) interessi pubblici nell'ambito dell'amministrazione statale.

Le norme amministrative e legali sono stabilite da organismi statali autorizzati, uffici di rappresentanza di autogoverne locali, amministrazione di organizzazioni, istituzioni, imprese.

Le disposizioni in questione sono incluse nella struttura degli atti giuridici con diversa forza giuridica. Tali atti comprendono, ad esempio, leggi, statuti.

Tutte le norme amministrative e legali sono conferitecarattere vincolante rappresentativo, vengono fornite misure speciali sulla coercizione statale. Lo scopo di creare queste disposizioni è preservare l'ordine amministrativo necessario. Per disciplinare le interazioni sociali, che sono oggetto di altri settori legali (ambientale, territoriale, finanziario, lavorativo, ecc.) Vengono utilizzati diversi tipi di diritto amministrativo.

La struttura delle posizioni considerate è una struttura interna, un complesso di elementi connessi logicamente. Le componenti della legge amministrativa sono:

  1. Ipotesi. Questa parte si riferisce a quelle condizioni, nella cui formazione la posizione (norma) inizia ad agire.
  2. Disposizione. Questo componente contiene alcune regole per il comportamento (corretto) stabilito dei partecipanti alla gestione.
  3. Sanzione. Questo elemento indica le conseguenze che si verificano quando una disposizione viene violata.

Tra i principali tipi di diritto amministrativo sono:

  1. In conformità con l'oggetto della regolamentazione: materiale e procedurale. Nel primo caso, le disposizioni consolidano lo status giuridico dei rapporti di gestione e li regolano direttamente. Le norme procedurali determinano la procedura e le condizioni per l'attuazione delle disposizioni materiali.
  2. In base alle funzioni: regolamentare, protettivo. Le norme normative regolano interazioni gestionali positive (oggettive). Le disposizioni protettive sono legate alla protezione delle relazioni.
  3. In conformità con il metodo della regolamentazione legale: imperativo, raccomandabile, dispositivo, incoraggiante. Le norme imperative includono prescrizioni categoriali, requisiti associati a una variante di condotta nell'ambito della gestione. Le disposizioni dispositive prevedono la possibilità di scegliere l'opzione comportamentale, secondo l'alternativa legale presentata. Le norme raccomandatorie prevedono la proposta del metodo più efficace (efficace) per risolvere un particolare problema. Le disposizioni di incentivazione contengono misure di incentivazione che si applicano ai partecipanti alle interazioni nel caso in cui vi sia qualche merito nell'azione.
  4. In conformità con il contenuto della prescrizione: proibendo, legando, autorizzando. Il primo contiene divieti legali sull'attuazione di determinate attività nel settore della pubblica amministrazione. Le disposizioni obbligatorie rafforzano le responsabilità delle parti coinvolte nella relazione, prescrivono specifiche opzioni di comportamento. Quest'ultimo gruppo include norme che fissano i diritti soggettivi delle parti alle interazioni. Ciò esprime la capacità della persona di svolgere attività a sua discrezione nel quadro di requisiti fissi.
  5. </ ol </ p>
  • valutazione: