RICERCA

Serial killer Nikolai Dzhumagaliyev: biografia

I terribili omicidi avvenuti sul territorioIl Kazakistan ha scioccato l'intera Unione Sovietica. Scoperti cadaveri di donne sfigurate hanno portato la polizia all'idea che una tale atrocità va oltre il potere dell'uomo. Ma i difensori dello stato di diritto erano profondamente in errore, poiché Nikolai Dzhumagaliev, l'uomo comune trasformato in un mostro psicopatico, era colpevole di tutto.

Percorso di vita

Nikolai Dzhumagaliev è nato nel 1952 neluna grande famiglia che vive nel villaggio di Uzun-Agach nel territorio del Kazakistan. Suo padre era kazako per nascita e sua madre era bielorussa. I genitori della piccola Kolya lavorarono nella fattoria collettiva e presero un atteggiamento responsabile verso l'educazione del loro figlio. Ma tutti i loro sforzi non hanno avuto successo. Gli studi non hanno portato gioia, e il 9 ° grado è stato completato con difficoltà.

Dopo essersi separato dalla scuola, Jumagaliyev è entratoscuola ferroviaria. Dopo aver ricevuto un'istruzione specialistica secondaria, partì per Atyrau (in passato Guryev). Dopo aver compiuto 18 anni, Nicola ricevette una convocazione e andò a rendere omaggio alla Patria. Il servizio si è svolto a Samarcanda e, dopo la distribuzione, Dzhumagaliyev è entrato nelle truppe di protezione chimica. Più tardi, il giovane ha deciso di andare all'università, ma non ha superato gli esami di ammissione. E la sua domanda, presentata alla scuola guida, fu lasciata senza attenzione.

Scioccato da questo turno di eventi, NicholasDzhumagaliev ha deciso di lasciare il suo villaggio natale. Questo atto lo distingue fondamentalmente dalle persone di quel tempo. Tre anni Kolya girovagò per il paese, sostituendo una professione con un'altra. Di conseguenza, il futuro assassino è tornato al suo insediamento nativo e nel 1977 ha ottenuto un lavoro come vigile del fuoco.

nikolay dzhumagaliev

Nessuno ha notato il cambiamento che aveva avuto luogo con lui. Dzhumagaliev è rimasto lo stesso in apparenza - un ragazzo allegro e spensierato che ama alcol e donne, ma il suo subconscio ha già dipinto quadri sanguinanti, e la sua anima era annerita dall'odio.

Cosa è successo durante il viaggio?

Quando Nikolai Dzhumagaliev ha girato il paese, luiincontrato una donna che era per lui un ideale, la perfezione. Il lungo corteggiamento, tuttavia, non portò frutto: la ragazza respinse il signore con delicatezza, dicendo che non avrebbe mai provato sentimenti caldi per lui. A quel tempo, la vita di un uomo cambiò radicalmente, e tornò al suo villaggio natale con sogni infranti.

Avversione alle donne

Quando un uomo ha confessato, luiHa informato gli investigatori che odiava tutte le donne. Ogni giorno questo sentimento cresceva e in seguito non poteva più combattere con mostruose manifestazioni di aggressività e desideri perversi.

È noto che Nikolai Dzhumagaliyev (nella foto sopra) non è stato privato di attenzione femminile.

Era un uomo forte, di media statura, eIl sangue misto di madre e padre ha dato al suo viso un certo colore. Rappresentanti del sesso debole lo attraevano come una calamita. Non era timido nel comunicare con le ragazze, iniziava facilmente la conversazione e si disponeva fin dai primi minuti della sua conoscenza. Per soddisfare il desiderio sessuale, Nicholas si incontrò con diverse amanti. Ma, a suo parere, erano tutte persone frivole, amate da bere, passate serate nelle taverne e capaci di tradimento e tradimento.

Come affermò più tardi l'assassino Nikolai Jumagaliyev, voleva creare una famiglia forte con una donna compiacente. Era attratto da donne di tipo europeo, ma allo stesso tempo lo respingevano con la loro ventosità.

Disturbi con la psiche

Il serial killer sovietico Nikolai Dzhumagaliyevha detto agli investigatori che a causa della sua storia d'amore ha contratto prima la sifilide, poi la tricomoniasi. Alcune fonti dicono che furono le malattie veneree a causare il disturbo della psiche. Il pazzoide ha raccontato agli psichiatri i suoi sogni sanguinari, visitandolo al momento della malattia. Nelle visioni Dzhumagaliev osservava il fiume fangoso, sul quale passava la femmina: torsi, gambe e altre parti del corpo.

Nikolai Eshpolovich dzhumagaliev

Secondo altre informazioni, ce n'è un'altraLa ragione che ha spinto Nicholas sulla strada dell'assassino era un misto di ideologie musulmane e sovietiche. Ascoltò suo padre fin da giovane, rileggendo costantemente il Corano. Man mano che il tempo passava, Djumagaliev dimenticò i dogmi religiosi, gettandosi a capofitto nel mondo del vizio. Le ragazze per lui erano giocattoli, esseri di seconda classe, e gradualmente l'atteggiamento nei confronti del sesso debole peggiorava solo. Maniac ha sostenuto che le donne portano disgrazia, da loro tutti i problemi.

Il libro, un criminale impressionabile

Il pensiero di mangiare gli esseri umani si insinuò nella coscienzagli uomini molto prima della commissione del primo crimine. Inizialmente Nikolaj Džurmongaliev nelle loro menti febbricitanti descrive l'omicidio del genere femminile, ma poi ho letto un libro intitolato "nebbia nera", e il suo pensiero circa la violenza è diventato più mostruosa.

Raccolta di opere che promuovono l'ateismo edistorto il concetto di religione, è stato rilasciato nel 1976. Sulle pagine del manoscritto, gli orrori di antichi rituali di diverse tribù sono stati descritti in dettaglio nel corso di diversi secoli. È stato nel contenuto di questo libro che Nikolai Dzhumagaliev, un maniaco e uno psicopatico, ha trovato una scusa per il suo comportamento.

maniaco nikolay dzhumagaliev

Avendo letto che i tedeschi nell'antichità potevanoprevedendo il futuro, avendo bevuto sangue umano, un uomo voleva così sviluppare abilità soprannaturali. Inoltre, Nicholas sognava di vedere un'anima proveniente dalla gola di un uomo. Ecco cosa ha imparato dal terribile trattato.

Primo arresto

Per la prima volta Nikolai Espolovich Dzhumagaliyev eraArrestato non per cannibalismo, ma per omicidio per imprudenza nel 1979. Forse, se la polizia lo avesse catturato prima, il mostro sarebbe stato punito molto più severamente. Dopotutto, durante l'Unione Sovietica con i maniaci, non hanno partecipato alla cerimonia e non hanno cercato di cercare una malattia mentale. Ma il destino di Dzhumagaliyev si è sviluppato in modo diverso. In una frenesia da ubriaco, sparò al suo collega al lavoro e fu inviato con decisione del tribunale al trattamento obbligatorio in una clinica psichiatrica dove gli fu diagnosticata la schizofrenia.

nikolay dzhumagaliev mangiatore

Il fatto che Nikolai Dzhumagaliyev fosse un orco, gli psichiatri apprendevano molto più tardi, ma per contestare la decisione presa dalla comunità di esperti dell'Istituto Serbsky era inaccettabile.

Incredibile scoperta

Prima dell'assassinio del suo collega Nikolai Dzhumagalievgià lasciato alcune tracce insanguinate. Il cadavere sfigurato fu trovato nel gennaio 1979, la ragazza fu la prima vittima di un assassino. Il maniaco ha detto agli investigatori di aver prima cacciato una donna. Ha strappato la gola della vittima con un coltello e ha bevuto sangue, e poi ha smembrato. Carne smantellata Jumagaliyev ha mangiato per un mese.

Sentiero insanguinato

Dopo il primo omicidio passò un po 'di tempo. Ad aprile, un maniaco ha ucciso una donna anziana, a giugno - due. Ci è voluta solo una settimana, ma il cannibale non ha potuto calmare la sete di sangue e di nuovo ha commesso un crimine.

Questo è successo quando la partner femminile DzhumagalievaTatiana ha detto che una persona, una certa Valentine, è stata derubata. L'assassino ha detto al ladro di venire a casa sua. In serata Nikolay è tornato al suo posto, dove una ragazza lo stava aspettando, per cui la storia si è conclusa nel modo più tragico. Gli agenti di polizia in seguito hanno trovato un barile in cui veniva salata la carne salata.

Prova nel caso di omicidioil collega pompiere, che lavorava con il mangiatore di uomini, fermò l'odissea perversa, ma non per molto. Gli psichiatri hanno rilasciato un maniaco alla libertà dopo un anno, sostenendo che si è ripreso.

Cosa è successo dopo?

Cinque omicidi e cadaveri mutilati, ma la polizia ha agitato le mani per mancanza di prove. Mentre Jumagaliyev era in trattamento, tutto era calmo, ma quando se ne andò, continuò la sanguinosa relazione.

assassino nikolay dzhumagaliyev

I ricordi dei rituali descritti nel libro non davano pace a Nicholas, e ogni volta, aprendo la gola di un'altra vittima con un coltello, lo psicopatico cercava di vedere l'anima in partenza.

Finalmente catturato

Il fatto che Nikolai Dzhumagaliev sia un orco, per prima cosaho imparato gli amici di un uomo e poi la polizia. Psychopath, mentre visitava, iniziò a smembrare il cadavere della ragazza, mentre i compagni si stavano divertendo nella stanza accanto.

Ha pensato a tutto: Prese una piccola ascia e preparò una bacinella per lo scarico del sangue. Ma non ho avuto il tempo di finire quello che ho iniziato, uno dei miei amici ha visto che tipo di brutalità stava facendo Dzhumagaliyev. Gli ospiti sono fuggiti in preda al panico e hanno chiamato la polizia. Ma le forze dell'ordine erano così sbalordite da non rendersene conto immediatamente: il cannibale è scappato. Presto furono in grado di trovarlo e trattenerlo. La corte ha trovato l'assassino pazzo e condannato, di nuovo, a un trattamento involontario nell'ospedale psichiatrico.

chi è nikolay dzhumagaliev

Anime gemelle in generale

Dopo otto anni nella clinica percriminali malati di mente, Dzhumagalieva ha deciso di trasferirsi in un ospedale normale. Il suo comportamento non destava sospetti, quindi c'erano solo due maniaci accompagnatori: l'autista e l'infermiera. Cannibal decise di fuggire e portò a termine il suo piano. Per circa due anni si è nascosto tra le montagne, ma né i deltaplani di Mosca, né i soldati e la polizia potevano trovarlo. L'assassino avrebbe potuto nascondersi ulteriormente, ma era stanco e decise di andare in prigione. Dzhumagaliyev, avendo rubato diverse pecore e fingendo di essere un cinese, ha aspettato che fosse messo in prigione per furto. Ma il suo orientamento era ovunque, e la polizia ha identificato il cannibale. Nicholas fu mandato all'ospedale e 3 anni dopo divenne di nuovo libero.

L'uomo è tornato nel suo villaggio natale, ma lui non era lìAbbiamo accettato. Le donne lo hanno inondato di maledizioni e gli uomini sputavano parolacce direttamente in faccia. E il maniaco doveva andare in montagna. Non vagò a lungo e presto decise di tornare alla clinica, ma senza una decisione del tribunale ciò era impossibile.

Poi cambiarono psichiatri e poliziottila sua decisione. Questo accadeva quando i cadaveri smembrati femminili venivano trovati sui passi di montagna. E nel 1995 Djumagaliyeva fu mandato in un ospedale circondato da filo spinato.

biografia cannibale nicholas dzhumagaliev

E infine

Il mangiatore di uomini Nikolai Dzhumagaliev, la cui biografiaè pieno di eventi sanguinosi e di varie perversioni, ha scelto date per omicidi più che deliberatamente. Durante il processo, il maniaco ha detto che ha sacrificato una delle ragazze a suo nonno, nel suo centesimo compleanno. Un'altra donna è stata smembrata da uno psicopatico in occasione dell'anniversario della morte di sua nonna.

Allora, chi è Nikolai Dzhumagaliev? Un killer a sangue freddo, che calcola ogni passo avanti, o una persona malata di mente la cui mente è stata avvelenata da un libro occulto? Gli psichiatri dell'ospedale, che contiene ancora un assassino, credono che la schizofrenia sia la causa. Ma le persone che soffrono di questo disturbo, ci sono periodi di aumento e diminuzione dell'attività, che non si osservano in un cannibale.

  • valutazione: