RICERCA

Violenza in famiglia rispetto a una donna come problema sociale e sociale. Centro per le vittime della violenza domestica

Oggi si verifica la violenza domestica contro le donneabbastanza spesso. Sfortunatamente, spesso i rappresentanti del sesso debole non sanno come affrontarlo e hanno paura di dire agli altri del loro problema. È per questo motivo che si umiliano e tale relazione diventa la norma. In questo articolo, è possibile scoprire come riconoscere la violenza domestica e dove rivolgersi in questo caso per ottenere aiuto e supporto da parte di specialisti.

Violenza psicologica

La violenza psicologica in famiglia è una costantel'uso di atti di violenza sulle emozioni e sulla psiche umana. Riconoscere è abbastanza semplice. I criteri principali per la violenza psicologica comprendono insulti, minacce al partner, critiche irragionevoli e condanna. Gli esperti ritengono che lo scopo di questo comportamento sia il desiderio di limitare la libertà di un'altra persona e sottostimare la sua autostima.

Di regola, violenza psicologica in famiglia finitauna donna accompagnata da un fisico e sessuale. Questo tipo di impatto è abbastanza difficile da dimostrare, perché il corpo della vittima non rimane abrasioni o ferite. È per questo motivo che in molte famiglie la violenza psicologica è la norma.

violenza domestica contro una donna

Per riconoscere la violenza psicologica, è necessario prestare attenzione ai seguenti fattori:

  • Il marito umilia sua moglie e ridicolizza i suoi difetti con gli estranei, ricavandone piacere.
  • Il partner trascura regolarmente le idee e l'opinione di sua moglie.
  • In relazione alla vittima, sarcasmo e insulti sono usati per peggiorare il background emotivo.
  • Controllo eccessivo anche in questioni minori.
  • La vittima è condannata per colpa e irrazionalità.
  • L'aggressore accusa regolarmente una donna di disprezzo.
  • Il tiranno non chiede mai perdono.
  • L'uomo ignora gli interessi del suo partner.
  • Il marito evita di discutere i problemi in famiglia.
  • Una vittima è sempre accusata di problemi e difficoltà.
  • L'aggressore emotivo spesso minaccia la sua vittima.
  • La moglie vive secondo le regole stabilite dal marito. Il loro cambiamento o fallimento non è discusso.
  • Ogni riposo o tempo personale è considerato un tiranno pigro.
  • Il rappresentante del sesso debole si sente a disagio in compagnia del suo compagno.
  • La vittima è ossessionata da una sensazione di depressione e umiliazione.
  • L'aggressore è irragionevolmente geloso del suo eletto ad altri uomini, e controlla anche tutte le spese finanziarie.

Se hai notato nella tua famiglia anche alcuni dei segni elencati, allora combatterli con urgenza e non esitare a cercare aiuto per risolvere questo problema.

Cosa succede se c'è un abuso psicologico?

Violenza psicologica in famiglia per una donna -questo non è raro. Gli esperti consigliano di abbandonare la relazione in cui c'è un impatto emotivo. Tuttavia, non tutte le donne sono pronte a fare un passo così decisivo.
Al fine di fermare l'abuso psicologiconelle relazioni, è prima necessario riconoscere che è presente. È importante capire al più presto tutta la gravità della situazione. Vale anche la pena notare che spesso le vittime sono riconciliate con la violenza e hanno paura di dirlo ad amici o specialisti. Non cercare di giustificare le azioni dell'aggressore, perché un tale atto può causare un danno morale o fisico in futuro.

Se decidi di abbandonare completamente la relazionee la comunicazione con l'aggressore emotivo, non reagiscono in alcun modo alle sue richieste di ritorno e alle promesse di un cambiamento di carattere. In genere, i tiranni sono difficili da cambiare. Ricorrono alla solita immagine della comunicazione pochi giorni dopo le promesse. È per questo motivo che non si può chiudere un occhio sulle carenze e credere nella rieducazione.

Affrontare l'impatto psicologico puòaiutare il centro dei servizi sociali per la famiglia. Qui puoi ottenere non solo molti preziosi consigli, ma anche scoprire come affrontare adeguatamente la violenza da parte dell'aggressore.

Perché gli uomini ricorrono alla violenza emotiva?

Molte vittime cercano di scoprire il motivoinfluenza psicologica da parte di suo marito. Spesso si incolpano di se stessi. In questo caso, l'abuso emotivo in famiglia rispetto alla donna verrà ripetuto più spesso. Gli psicologi notano che il primo motivo per cui un aggressore ricorre all'influenza psicologica è un trauma ricevuto durante l'infanzia. Molto spesso i tiranni sono persone con bassa autostima, che sono stati umiliati e non supportati in giovane età.

battiti significa amore
A volte gli aggressori nella futura vita coniugale sono quei bambini che erano tutti ammessi e irragionevolmente elogiati. Abbastanza spesso i tiranni sono quelle persone che hanno disturbi di personalità.

Qual è l'opinione sbagliata di una donna sottoposta a violenza psicologica?

In quasi tutti i casi, la violenza da parte degli uominiin relazione a una donna inizia molto prima del matrimonio. I rappresentanti del sesso più debole credono di essere in grado di cambiare il carattere del prescelto. Sfortunatamente, nella maggior parte dei casi si sbagliano.

Molte vittime non lo sospettanola relazione con il sesso femminile è la norma nella famiglia dell'aggressore. Spesso le ragazze non osano interrompere il rapporto con il prescelto, perché lo giustificano davanti a lui. Questo è il motivo per cui i gentiluomini preferiscono non condividere i loro problemi con gli estranei e non cercare sostegno nel centro di assistenza alle vittime di violenza domestica.

Non è un segreto che molte donne soffrono non solopsicologico, ma anche violenza fisica in famiglia, perché hanno paura di restare soli. E la ragione principale è la mancanza di comprensione delle manifestazioni dell'impatto emotivo.

L'alcol può essere causa di violenza contro la moglie?

Molte vittime credono che il marito alcolizzato commetta atti violenti inconsciamente. È così? Questo e molto altro lo puoi scoprire nel nostro articolo.
Gli esperti ritengono che le bevande alcolicheridurre la capacità di controllare le loro azioni. Tuttavia, non si può dire che il marito alcolizzato agisca inconsciamente. È noto che molti aggressori che si sono sbarazzati della dipendenza e hanno smesso di consumare bevande calde, hanno continuato ad applicare violenza psicologica o fisica ai loro prescelti dopo la guarigione. Gli esperti sostengono che l'alcolismo aggrava solo il problema.

il marito picchia sua moglie

Abuso fisico

Violenza fisica in famiglia per una donnasi verifica tanto spesso quanto psicologico. Si ritiene che questo tipo di esposizione sia il più comune. Tale violenza è caratterizzata da percosse o altre azioni che danneggiano la salute della vittima. Si verifica in tutti i paesi. Spesso le donne non ricorrono a nessuna azione per fermare la violenza fisica. Le ragioni di questo fenomeno includono la riluttanza a rimanere senza un prescelto, diventare una madre single e anche la dipendenza dall'aggressore.

marito alcolizzato

Dove dovrei andare per aiuto in caso di violenza domestica?

Spesso puoi sentire la famosa frase di tutti: "Beats, quindi ama." Vivere secondo questo principio non è assolutamente impossibile. Se sei abusato fisicamente o psicologicamente, cerca urgentemente modi per risolvere il problema. Non cercare di sopportarlo. Per assistenza e assistenza, è possibile contattare le seguenti autorità: la stazione di milizia più vicina; centro internazionale per la protezione dei diritti delle donne; Ufficio per gli affari familiari.

Nelle organizzazioni elencate di cui avrai bisognoscrivere una dichiarazione scritta che indica tutti i dettagli. È inoltre possibile applicare a speciali centri psicologici o di formazione. È lì che non puoi solo ottenere aiuto e diventare una persona più determinata, ma anche imparare come gestire l'aggressività di qualcun altro.

violenza psicologica in famiglia

È necessario sparare ai pestaggi?

Nel caso in cui non si supporta il proverbio: "Beats, then loves," e vuoi che l'aggressore sia punito, quindi le seguenti informazioni sono per te. Se hai in programma di scrivere la domanda di un marito alla polizia, allora devi sicuramente sconfiggere le percosse. Per fare questo, devi andare al pronto soccorso. È importante che i medici non solo correggano le abrasioni o le ferite, ma prendano nota nel certificato di ciò che una persona vicina ha fatto.

Nonostante la sensazione di imbarazzo opeccato, è necessario mostrare tutte le ferite inflitte. Assicurati che il medico registri accuratamente la natura delle lesioni, la loro posizione e le dimensioni. Non dire in alcun modo che queste lesioni si sono verificate accidentalmente per motivi quotidiani. Dopo questo, è quasi impossibile provare la colpevolezza dell'aggressore.

3 fasi di violenza

La situazione in cui un marito colpisce sua moglie avviene inmolte famiglie La prima fase della violenza è la tensione. Gli scoppi di aggressione in questo caso si verificano raramente. Di norma, le donne cercano di comportarsi con calma in una situazione del genere e facilitare il conflitto. Entrambi i partner cercano di giustificare le loro azioni. Questa fase può durare da alcuni giorni a dozzine di anni. In questa fase, le donne cercano più spesso assistenza specialistica.

violenza fisica in famiglia rispetto a una donna

La violenza acuta è la seconda fase. Le esplosioni emotive da parte dell'aggressore si ripetono più spesso. Questa fase dura da poche ore a un giorno. Dopo l'incidente, il tiranno chiede perdono e promette che le azioni violente non si ripeteranno. In questa fase, le donne non cercano il sostegno, ma scrivono una richiesta alla polizia per punire il colpevole.

La terza fase della violenza è il cosiddetto mielemese. Durante questo periodo, l'uomo si pente dell'atto e soddisfa qualsiasi richiesta del coniuge. Questa fase non dura a lungo. Dopo il suo completamento, tutto si ripete di nuovo.

Violenza sessuale

In famiglia, oltre a fisico e psicologico,c'è anche un impatto sessuale. Le donne che sono state vittime di violenza domestica si sentono umiliate, deboli e inutili. Un segno di influenza sessuale è la coercizione all'intimità o all'umiliazione durante il rapporto sessuale. L'aggressore è un uomo che sente la superiorità di sua moglie. Durante un'intimità, cerca di dimostrare il contrario. La violenza sessuale viene spesso inflitta ai bambini. Nell'età adulta, hanno complessi e antipatia per gli uomini. Nella maggior parte dei casi, non dicono a nessuno del loro problema.

Centro internazionale per la protezione dei diritti delle donne

Memo per le donne

Assolutamente qualsiasi violenza può minacciare non sololo sfondo emotivo generale di una donna, ma anche la sua vita. È noto che circa il 50% delle donne che cadono nelle istituzioni mediche hanno subito violenze. Gli assistenti sociali hanno sviluppato regole che ogni membro del gentil sesso deve conoscere. Raccomandano un discorso serio con l'aggressore quando è calmo. È importante non aver paura e non nascondere le ferite inferte a lui. È anche necessario parlare con i vicini. Chiedete loro di chiamare immediatamente le forze dell'ordine, nel caso sentiate urla dal vostro appartamento. Per ogni evenienza, conserva i documenti e il denaro in un luogo separato e considera anche chi può fornire un riparo temporaneo in caso di aggressione da parte del marito. Non aver paura e non essere timido. Quanto prima una vittima si rivolge a uno specialista per chiedere aiuto, tanto più è probabile che il matrimonio venga salvato. Ricordate! Ogni violenza lascia un segno non solo sulla femmina, ma anche sulla psiche del bambino. Ecco perché è necessario combatterlo contro le prime manifestazioni.

Riassumendo

Quasi tutti nel quartiere hanno una famiglia in cuiil marito picchia sua moglie Sfortunatamente, molte donne non vogliono parlare dei loro problemi nel rapporto con un partner. È per questo motivo che la violenza domestica raggiunge un punto critico. Raccomandiamo vivamente di contattare uno specialista dopo le prime manifestazioni di aggressione da parte del marito. Sii felice!

  • valutazione: