RICERCA

Sulla tutela dei diritti dei consumatori. Restituzione della merce e corretta esecuzione del reclamo

Oggi l'intero mondo circostante sembra agli abitanti della cittàun'enorme piattaforma di trading. La pubblicità di beni accompagna i cittadini ovunque, imponendo un parere sulla loro qualità, utilità e necessità di acquistare questo prodotto. Come se in opposizione a questa pressione nel nostro paese, è stata adottata una legge sulla protezione dei diritti dei consumatori. Il ritorno dei beni in esso è considerato come una delle possibilità per proteggere il consumatore dalle spese associate all'acquisto di un prodotto o servizio di scarsa qualità. In questo caso, è implicito che l'articolo deve essere sostituito da un altro, o al posto di esso, il denaro verrà restituito.

Motivo del dubbio

protezione dei diritti dei consumatori

Molti compratori russi rimangono spessoInsoddisfatto delle acquisizioni fatte. Allo stesso tempo, conoscono molte informazioni sulla protezione dei consumatori. Il ritorno dei beni, tuttavia, è considerato unicamente come una possibilità potenziale, sebbene sia possibile, ma non necessariamente da utilizzare. Nonostante molti siano delusi, l'idea della necessità di entrare in una disputa con i venditori, di essere nervosi, di sopportare l'assalto di professionisti ben addestrati e capaci di respingere le richieste da parte delle persone li priva della determinazione. Inoltre, non vogliono affatto spendere soldi per competenze indipendenti e pagare le eventuali spese legali in caso di continuazione della controversia. Questi dubbi sono giustificati. La maggior parte dei cittadini crede che solo una persona che sa in prima persona di proteggere i diritti dei consumatori possa vincere questa lotta. Il ritorno delle merci allo stesso tempo sembra loro una guerra in cui è facile fallire.

Conformità e non conformità

legge sulla tutela dei consumatori
Liti tra venditori e persone che hanno acquistato quello ol'altra cosa, e trova una discrepanza in esso, stranamente, si basa su questa stessa legge, o meglio, su quella definizione indistinta, che dà al concetto di "mancanza di beni". Ciascuna delle parti è ben consapevole e comprende che nella tutela dei diritti dei consumatori, la restituzione dei beni è una condizione importante che supporta non solo l'acquirente ma anche il venditore. Dopotutto, sembra dare una garanzia, deve concludere una transazione di vendita. Se non fosse lì, i consumatori sarebbero più prudenti.

Dopo aver venduto la merce, il venditore cerca di comportarsi così,come se l'acquirente, avendo preso le sue mani, lo avesse già usato e rovinato. Pertanto, è molto difficile dimostrare una discrepanza. I venditori hanno due espressioni facciali. Una maschera è per un potenziale acquirente, e la seconda è per un eccentrico che ha deciso di pagare un assegno. A volte è difficile credere che sia la stessa persona.

Difetto essenziale

sulla protezione dei diritti dei consumatori

Pertanto, i consumatori devono sapere che nel testoc'è un altro concetto. Spiega un tale fenomeno come un "difetto essenziale". Grazie a ciò, se la suola cadeva in una settimana, le scarpe dovrebbero essere sostituite; in caso di incrinature o altri difetti sulla cosa, allora la legge sulla tutela dei diritti dei consumatori obbliga la restituzione delle merci in rigoroso ordine. C'è un altro ostacolo insormontabile nel ritorno di cose inappropriate - questa è la presenza di un assegno e di un pacco. È necessario capire che nel mondo moderno la loro sicurezza è molto importante. Pertanto, è semplicemente necessario sviluppare un'abitudine e allocare un posto nella dispensa per le scatole di imballaggio. Ma tieni presente che la mancanza di un assegno in conformità con la clausola 5 dell'art. 18 della stessa legge, non è una scusa per rifiutare la restituzione dei beni.

Hai il diritto

protezione dei diritti dei consumatori

Se l'articolo non si adatta alle dimensioni, peso, quindi inper 14 giorni puoi facilmente restituirlo con un'etichetta e anche quando viene acquistato in una vendita a prezzo ridotto o a causa di un evidente difetto. Dopo aver identificato la discrepanza, hai diritto alle seguenti azioni.

  1. Sostituire le merci, avendo ricevuto esattamente lo stesso modello con lo stesso articolo.
  2. Ottieni un nuovo modello con un ricalcolo della differenza di costo.
  3. Riduzione della domanda in valore, lasciando i beni a se stessi.
  4. Crea un account per la riparazione o la rimozione del matrimonio.
  5. Rifiutare i beni e chiedere il risarcimento totale dei costi, nonché le perdite causate dallo sfruttamento.

Ad esempio, una nuova lavatrice si è rotta, el'acqua allagava non solo la tua cucina, ma anche la stanza dei vicini che vivono al piano terra. Questa è una scusa per chiedere un risarcimento completo. Ai sensi dell'articolo 29, affinché la restituzione delle merci sia possibile nel proteggere i diritti dei consumatori, è necessario che la parte venditrice presenti un reclamo per iscritto.

Come scrivere correttamente

Quando si scrive un reclamo, è necessario specificare le seguenti informazioni:

  1. Nome del venditore
  2. Le tue informazioni personali e di contatto.
  3. Specificare una scusa per presentare un reclamo (descrivere difetti, incongruenze).
  4. Requisiti inequivocabili: eliminazione del matrimonio, rimborso, riduzione del valore, sostituzione di un altro modello.
  5. Come intendi procedere con una risposta negativa al reclamo.
  6. La tua firma e la data di compilazione.
  7. Copia del controllo.

Il reclamo deve essere scritto in tono educato, la forma della presentazione è gratuita. Se l'oggetto acquistato era inferiore alla media e ti ha portato ulteriori perdite, descrivile.

protezione dei diritti dei consumatori

Come consegnare

Affinché il caso possa procedere, consegnare un reclamodovrebbe essere corretto Se decidi di farlo personalmente, prima porti con te due amici che accetteranno di essere testimoni. Avere un passaporto con te In secondo luogo, contatta i dipendenti di questa azienda per considerare il credito in una delle sue filiali, ma è meglio dove è stato effettuato l'acquisto. In questo caso, gli dai una sola copia. E nel secondo, chiedi di firmare un impiegato. Se non si accetta il reclamo, quindi immediatamente andare alla posta e inviarlo per posta raccomandata, pagando allo stesso tempo e avviso di consegna.

http://fb.ru/misc/i/gallery/13346/340918.jpg

Combatti fino alla fine

Per legge, il risultato dovrebbe essere previsto entro un mese. Durante questo periodo, il negozio o il servizio esaminerà il reclamo e darà il consenso o il rifiuto, o lo ignorerà.

Dopo aver ricevuto una risposta positiva, vai al negozio,portando con sé un passaporto, i beni da restituire. Se l'acquisto implica una cosa importante che richiede la consegna, allora il venditore dovrebbe occuparsi di questo su se stessa.

Se il risultato è negativo, dovrai chiedere al tribunale di risolvere la controversia.

  • valutazione: