RICERCA

Regolamentazione legale

Le attività degli organi di gestione sono moltovari contenuti. Il potere esecutivo nel corso delle sue attività entra in una relazione speciale con entità legali, organizzazioni, cittadini. Quindi, la regolazione amministrativa e legale è effettuata. Allo stesso tempo, l'interazione prevede il controllo delle attività sia della parte gestita che della parte responsabile. La regolamentazione legale viene effettuata attraverso varie disposizioni e regole (SDA, norme sanitarie, ad esempio). In alcuni casi, le funzioni di gestione possono essere alquanto specifiche. In questi casi, la normativa legale è regolata dalle norme di qualsiasi altra industria (ad eccezione di quella amministrativa) (lavoro, procedura finanziaria, penale, ad esempio).

A questo proposito, l'oggetto di amministrativodel ramo regolamentare può essere chiarito sottolineando che il controllo è esercitato solo su quei rapporti sociali che non sono soggetti alle norme di altre industrie.

L'oggetto del diritto amministrativo è condizionatamente diviso in relazioni all'interno dell'apparato e interazione di corpi con la popolazione, lo stato e le entità giuridiche.

Date queste o altre condizioni per la formazione dei rapporti di gestione, determinare le funzioni esterne o interne della regolamentazione amministrativa e legale.

Processo normativo standardprevede l'applicazione di un solo atto che rifletta la volontà di potere statale. Questo atto è legale e normativo. L'individualizzazione delle opportunità e delle responsabilità viene svolta dagli stessi soggetti, indirizzati a questo documento.

Le fasi della regolamentazione legale dipendono dal comportamento legale della materia. In un processo complesso, si distinguono tre fasi. Il comportamento può essere illegale o legittimo.

Il primo stadio prevede un'azione generale.norme legali La regolamentazione legale inizia con la definizione del contenuto e la formulazione del quadro di condotta del soggetto, nonché le condizioni per la formazione di responsabilità, poteri, opportunità, responsabilità e altre cose. In questo modo, il meccanismo legislativo inizia a funzionare.

Nella seconda fase, la regolamentazione legale è collegata conl'emergere di certi doveri e diritti per il soggetto, cioè con l'inizio del lavoro del meccanismo dei rapporti giuridici. Come condizione necessaria, esiste un sistema di fatti legali (o un fatto), con cui un'offensiva in determinate condizioni di conseguenze legali è connessa a un atto normativo. Pertanto, il meccanismo per l'implementazione delle norme legali inizia a funzionare.

L'effetto del meccanismo di attuazione legaleI diritti iniziano dal momento in cui un cittadino si rivolge all'istituzione competente e l'istituzione prende una decisione sulla soddisfazione delle sue esigenze. Ad esempio, quando una materia si applica a un fondo pensione, in conformità con le regole, gli viene concessa una pensione. La formulazione di una singola prescrizione dello scopo di pagamento è l'individuazione di regole generali in relazione a uno specifico cittadino. Attraverso un atto normativo appropriato, alle parti delle relazioni vengono assegnati diritti e obblighi soggettivi pertinenti.

Dopo la decisione sulla nomina di una pensioneil cittadino diventa il vettore del diritto soggettivo (individuale) a ricevere i pagamenti. Allo stesso tempo, l'istituzione della sicurezza sociale è dotata di un obbligo soggettivo di maturare e pagare le pensioni.

Di norma, la regolamentazione legale è esaurita dal meccanismo di attuazione delle norme legali.

La terza fase del controllo normativo fornisceapplicazione delle sanzioni. In questo caso, si verifica una cattiva condotta. La base legale per l'uso delle sanzioni è una violazione dello status legale, una regola in base alla quale viene stabilita la responsabilità per le violazioni.

  • valutazione: