RICERCA

Analogia della legge

L'analogia del diritto e l'analogia del diritto nel diritto civilela legge è usata, di regola, per eliminare le lacune negli standard. Il secondo concetto è progettato per regolare determinati casi in conformità con i principi generali dell'intera disciplina, industria o istituzione. L'analogia della legge viene fornita come soluzione ai casi (controversie), tenendo conto di una norma simile. Viene utilizzata la disposizione che regola le relazioni sociali, vicina alla natura e al significato.

L'analogia nel diritto civile si applica solo in presenza di lacune. Allo stesso tempo, l'uso di tale decisione non è consentito nei rami amministrativo e criminale.

Un'analogia della legge suggerisce che un certole norme nella legislazione per questa o quella situazione non esistono. Tuttavia, ci sono disposizioni simili. Sulla loro base viene effettuata la risoluzione di questo o quel caso. In altre parole, in una situazione in cui la legge non prevede direttamente questo caso, ma ne considera un altro, simile al primo nelle caratteristiche essenziali, che differisce solo in aspetti minori, non essenziali, il caso è risolto in base alle disposizioni in cui è previsto un altro caso simile.

L'analogia della legge differisce dainterpretazione interpretativa. La differenza è che nel secondo caso viene utilizzata la norma, che prevede il caso specifico in esame. L'analogia della legge in questo caso implica l'uso di una regola che disciplina un caso simile, ma non data, poiché il caso in esame non è affatto previsto dalla legge.

L'uso di questo metodo è dovuto al fatto chein nessun codice, posizione o azione, per quanto concreti possano essere, è impossibile immaginare tutti gli eventi o fenomeni della vita. A questo proposito, è sempre possibile che ci possa essere un caso che richiede una soluzione, ma la legge non è prevista. In questa situazione, la legge viene utilizzata per analogia, cioè viene utilizzata la disposizione che fornisce la situazione più simile. L'applicazione pratica dell'analogia del diritto può avere diversi significati.

Il concetto in esame dovrebbe essere distinto daLa definizione utilizzata nella logica. Nella logica, come analogia (o inferenza per analogia), viene considerata una certa inferenza. In esso, in accordo con la somiglianza di due soggetti in base a una caratteristica, viene tracciata una conclusione su somiglianze e altre caratteristiche.

L'analogia della legge ha un significato completamente diverso.Questo metodo di risoluzione di una situazione non è considerato un mezzo per aggirare una particolare norma. In questo caso, al contrario, viene garantito il corretto uso della legge. Questo metodo contribuisce all'applicazione di una disposizione normativa, non contraria e non contraria, ma sulla base di una regola. A questo proposito, l'uso dell'analogia è assolutamente escluso nel caso in cui la particolare situazione in questione sia prevista dalla legislazione. Se la situazione non è stabilita dalle norme, viene rivelato un metodo per risolvere altre situazioni di questo tipo, che sono essenzialmente identiche a quelle in esame. Allo stesso tempo, c'è una differenza nei dettagli minori.

Va notato che esiste un certo ordine di usare l'analogia del diritto e della legge. Pertanto, devono essere soddisfatte le seguenti condizioni:

  1. Le relazioni, relative alla regolamentazione di cui si applica la decisione, dovrebbero essere nella sfera della direzione generale, almeno, in generale.
  2. Nel caso in cui esista una regola che prevede la risoluzione di una situazione specifica e viene applicata un'analogia, ciò si riferisce a gravi violazioni della legge.
  3. Prima di utilizzare questo metodo per risolvere una particolare situazione, è necessario effettuare uno studio approfondito del quadro normativo.
  4. È necessaria una spiegazione motivata delle ragioni per utilizzare l'analogia di legge e legge.
  5. </ ol </ p>
  • valutazione: