RICERCA

Tassi di conflitto

Il processo di regolazione delle relazioni inLa sfera civile-legale con un elemento estraneo è piena di un problema piuttosto complesso, consistente nella scelta della legge utilizzata. La questione di come verrà condotta la regolamentazione delle relazioni e le disposizioni della legislazione di quale paese saranno utilizzate, è decisa dal tribunale o da un'altra agenzia di contrasto. La regolazione delle relazioni in questi casi è effettuata da un sistema speciale.

Regole di conflitto nel diritto internazionale privatosono considerati i più complessi. Inoltre, queste disposizioni costituiscono la base di questo sistema in qualsiasi stato. La presenza di un elemento estraneo in una relazione provoca un tale fenomeno, che è chiamato il "conflitto di regole del diritto".

Il termine "collisio" di origine latina,significa "collisione". Quando parlano di conflitto legislativo, suggeriscono la necessità di una scelta tra le legislazioni dei diversi paesi. Questo fenomeno può essere provocato da due ragioni. Il conflitto di leggi può essere condizionato direttamente dal fatto stesso della presenza di un elemento estraneo nelle relazioni nell'ambito del diritto privato, nonché dal diverso contenuto delle norme giuridiche nella legislazione dei diversi Stati con cui questa relazione è connessa.

"Il problema delle leggi di collisione" è chiamatoil problema di scegliere quelle disposizioni che dovrebbero essere applicate nelle condizioni esistenti. Il problema del conflitto è caratteristico, principalmente, per il diritto privato internazionale. Allo stesso tempo, l'eliminazione di esso è di fondamentale importanza in questo settore. In altri rami legali, "il problema della collisione delle leggi" è di secondaria importanza.

Le regole di conflitto determinano quali disposizionila legislazione dovrebbe essere applicata alle relazioni che si formano nel quadro della comunicazione internazionale. La situazione è complicata dal fatto che lo stato di diritto di diversi Stati si applica alla regolamentazione di queste relazioni. Le norme in conflitto consentono di subordinare l'interazione con un elemento estraneo alla legislazione di un particolare paese. A questo proposito, nella letteratura legale sono chiamate disposizioni "di conflitto", di "rinvio".

I tassi in conflitto di solito vengono inviatil'autorità di contrasto alle disposizioni del pertinente sistema legislativo. In questo caso, loro stessi (norme) non risolvono la relazione regolata in sostanza. Pertanto, diventa chiaro che le regole di conflitto, essendo "disposizioni referenziali", possono essere utilizzate solo in combinazione con qualsiasi legislazione che risolva la domanda posta.

Tuttavia, nonostante il fatto che queste disposizioni siano solodeterminare le leggi di quali paesi particolari saranno applicati, la loro importanza non dovrebbe essere sottovalutata. Insieme alle regole sostanziali a cui è riferito il conflitto di leggi, esse esprimono anche una certa regola secondo cui vengono condotte le relazioni civili.

Un tale sistema per regolare i rapporti con la partecipazione di un elemento straniero comprende due forme.

L'accordo di interazione civile puòeffettuato in modo legale nazionale. Questa tecnica comporta la pubblicazione di "disposizioni di riferimento" nazionali, che ogni stato sviluppa all'interno della propria legislazione in modo indipendente.

La seconda forma - legale internazionale - prevede l'unificazione delle norme sul conflitto di leggi che sono state sviluppate dai paesi congiuntamente nel quadro di accordi internazionali.

In generale, il sistema è applicabile quandola regolamentazione diretta delle relazioni non è possibile e le "disposizioni di riferimento" interne dei paesi interessati presentano differenze significative.

Conclusione di un conflitto internazionale di accordoaiuta a massimizzare la conformità internazionale della decisione del tribunale. In altre parole, con l'aiuto di questo sistema normativo, la decisione del tribunale sarà identica per tutte le parti, indipendentemente dallo stato in cui è stata adottata.

  • valutazione: