RICERCA

La più grande statua in Egitto è la Sfinge. Leggende d'Egitto. Storia della Sfinge

Ogni civiltà ha i suoi simboli, chesono considerati parti integranti delle persone, della loro cultura e della loro storia. La Sfinge dell'Antico Egitto è una prova immortale della potenza, potenza e grandezza del paese, un muto richiamo dell'origine divina dei suoi governanti che sono affondati in epoche diverse, ma ha lasciato sulla terra un'immagine di vita eterna. Il simbolo nazionale dell'Egitto è considerato uno dei più grandi monumenti architettonici del passato, portando ancora paura involontaria della sua imponenza, un alone di segreti, leggende mistiche e secoli di storia.

Monumento in cifre

La Sfinge d'Egitto è conosciuta da tutti gli abitantia terra. Il monumento è tagliato da una roccia monolitica, ha un corpo di leone e una testa umana (secondo alcune fonti - un faraone). La statua è lunga 73 metri e alta 20. Il simbolo del potere reale si trova sull'altopiano di Giza sulla costa occidentale del Nilo ed è circondato da un fosso largo e profondo. Lo sguardo profondo della Sfinge è diretto ad est, verso il punto in cui sorge il sole. Il monumento è stato ripetutamente coperto di sabbia ed è stato più volte restaurato. La statua fu completamente ripulita dalla sabbia solo nel 1925, colpendo l'immaginazione degli abitanti del pianeta per dimensioni e dimensioni.

nella Sfinge egiziana

Storia della statua: fatti contro leggende

In Egitto, la Sfinge è considerata la più misteriosa emonumento mistico. La sua storia è stata per molti anni suscitata dal rapido interesse e attenzione speciale di storici, scrittori, registi e ricercatori. Tutti coloro che hanno toccato l'eternità, che la statua rappresenta, offre la sua versione della sua origine. I residenti locali chiamano la pietra vista "il padre dell'orrore" perché la Sfinge è la custode di molte leggende misteriose e un luogo preferito per i turisti - gli amanti degli enigmi e della narrativa. Secondo i ricercatori, la storia della Sfinge ha più di 13 secoli. Presumibilmente, è stato costruito per riparare il fenomeno astronomico - la riunificazione dei tre pianeti.

Il mito dell'origine

Fino ad ora, non ci sono informazioni affidabili sulCiò che è simboleggiato da questa statua, per quello che è stato costruito e quando. L'assenza di storia è sostituita da leggende passate di bocca in bocca e raccontate ai turisti. Il fatto che in Egitto la Sfinge sia il monumento più antico e più grande, genera storie misteriose e ridicole a riguardo. C'è un suggerimento che la statua protegga le lapidi dei più grandi faraoni - le piramidi di Cheope, Mikerin e Khafre. Un'altra leggenda dice che la statua di pietra simboleggia la personalità del faraone Khafre, la terza è che si tratta di una statua del dio Horus (il dio del cielo, mezzo uomo, mezzo falco) che osserva l'ascensione di suo padre, il dio del sole Ra.

Storia dell'antico Egitto

Legends

Nell'antica mitologia greca, la Sfinge è menzionata income un brutto mostro. Secondo i greci, le leggende dell'antico Egitto su questo mostro suonano così: una creatura con il corpo di un leone e la testa di un uomo ha dato alla luce Ehidna e Tifone (una donna mezzo serpente e un gigante con centinaia di teste di drago). Aveva il volto e il petto di una donna, il corpo di un leone e le ali di un uccello. Il mostro viveva non lontano da Tebe, le persone intrappolate e fece loro una strana domanda: "Chi tra gli esseri viventi si muove su quattro gambe al mattino, alle due del pomeriggio e alle tre di sera?" Dopo di che il mostro li ha condannati a morte. Tuttavia, venne il giorno in cui il saggio Edipo riuscì a risolvere il suo enigma. "Questo è un uomo nell'infanzia, nella maturità e nella vecchiaia", ha risposto. Dopo questo, il mostro schiacciato si precipitò dalla cima della montagna e si schiantò contro le rocce.

Secondo la seconda versione della leggenda, in Egitto la Sfinge era una volta un dio. Un giorno, il sovrano celeste cadde in un'insidiosa trappola di sabbia, chiamata la "gabbia dell'oblio", e vi si addormentò come un sonno eterno.

Fatti reali

Nonostante il misterioso sottofondo di leggende, il verola storia non è meno mistica e misteriosa. Secondo l'opinione originale degli scienziati, la Sfinge fu costruita nello stesso periodo delle piramidi. Tuttavia, nell'antico papiro, da cui sono state tratte le informazioni sulla costruzione delle piramidi, non c'è una sola menzione della scultura in pietra. I nomi di architetti, costruttori che hanno creato grandiose tombe per i faraoni sono noti, ma il nome della persona che ha dato al mondo la Sfinge egizia è ancora sconosciuto.

sfinge foto egitto
È vero, diversi secoli dopo la creazioneLe piramidi presentano i primi fatti sulla statua. Gli egiziani la chiamano "sussurro ankh" - "un'immagine vivente". Più di ogni informazione e spiegazione scientifica di queste parole, gli scienziati non potevano dare il mondo.

Ma allo stesso tempo l'immagine cult del misteriosoSfinge - mostro da nubile alato - menzionata nella mitologia greca, numerosi racconti e leggende. L'eroe di questi racconti, a seconda dell'autore, cambia periodicamente il suo aspetto, parlando in alcune versioni di un semi-uomo-semi-servo, e in altri - una leonessa alata.

Antica Egitto Storia della Sfinge

Il prossimo puzzle per gli scienziati è stata la cronacaErodoto, che nel 445 aC. descritto in grande dettaglio il processo di costruzione delle piramidi. Ha raccontato al mondo storie interessanti su come sono stati costruiti gli edifici, per quanto tempo e quanti schiavi sono stati coinvolti nella loro costruzione. La narrazione del "padre della storia" ha persino toccato sfumature come l'alimentazione degli schiavi. Ma, stranamente, Erodoto, mai menzionato una volta nella sua opera, la Sfinge di pietra. In nessuno dei documenti successivi, è stato anche rilevato il fatto di erezione del monumento.

Ha aiutato gli scienziati a far luce sul mistero del lavoro della SfingeLo scrittore romano Plinio il Vecchio "Storia naturale". Nei suoi appunti, parla della prossima purificazione del monumento dalla sabbia. Basandosi su questo, diventa chiaro perché Herodot non ha lasciato al mondo la descrizione della Sfinge - il monumento in quel momento era sepolto sotto uno strato di sedimenti sabbiosi. Quindi quante volte è finito in una trappola di sabbia?

Sfinge egizia

Il primo "restauro"

A giudicare dall'iscrizione lasciata sulla stele di pietratra le zampe del mostro, il faraone Thutmos ho passato un anno alla liberazione del monumento. Antichi scritti dicono che, come principe, i Thutmos caddero in un sonno profondo ai piedi della Sfinge e videro un sogno in cui il dio Harmakis gli apparve. Predisse al principe di salire al trono d'Egitto e ordinò di liberare la statua dalla trappola di sabbia. Dopo qualche tempo, Thutmose divenne in modo sicuro Faraone e ricordò la promessa data alla divinità. Ordinò non solo di scavare il gigante, ma anche di ripristinarlo. Così, il primo risveglio della leggenda dell'Egitto avvenne nel XV secolo. BC Fu allora che il mondo imparò a conoscere la grande struttura e il singolare monumento religioso dell'Egitto.

È noto che dopo il risveglioLa Sfinge del faraone Thutmos fu nuovamente scavata durante il regno dei Tolomei, sotto gli imperatori romani che conquistarono l'antico Egitto e i sovrani arabi. Nel nostro tempo, fu nuovamente liberato dalle sabbie nel 1925. Fino ad ora, la statua deve essere pulita dopo le tempeste di sabbia, in quanto è un'attrazione turistica importante.

Perché il monumento manca un naso?

Nonostante l'antichità della scultura, è praticamenteconservato nella sua forma originale, l'incarnazione della Sfinge. L'Egitto (la foto del monumento è mostrata sopra) è riuscito a conservare il suo capolavoro architettonico, ma non è riuscito a proteggerlo dalla barbarie della gente. La scultura non ha il naso al momento. Gli scienziati suggeriscono che uno dei faraoni per una ragione scientifica sconosciuta ha ordinato di battere il naso della statua. Secondo altre fonti, il monumento fu danneggiato dall'esercito di Napoleone, sparandogli una pistola in faccia. Gli inglesi ruppero la barba del mostro e lo trasportarono nel loro museo.

le leggende dell'Egitto

Tuttavia, negli ultimi documenti dello storicoAl-Makrizi del 1378 afferma che la statua di pietra non aveva più il naso. Secondo lui, uno degli arabi, che voleva espiare i propri peccati religiosi (il Corano era proibito raffigurare volti umani), interruppe il naso del gigante. In risposta a tali atrocità e abusi della Sfinge, le sabbie iniziarono a vendicare la gente, avanzando sulla terra di Giza.

Di conseguenza, gli scienziati hanno concluso che in Egitto, la Sfinge ha perso il naso a causa di forti venti e alluvioni. Anche se questa ipotesi non ha ancora trovato una vera conferma.

I meravigliosi segreti della Sfinge

Nel 1988, a causa della causticafumo di fabbrica, una parte decente di un blocco di pietra (350 kg) si staccò dal monumento. L'UNESCO, preoccupata per l'aspetto e le condizioni del sito turistico e culturale, ha ripreso le riparazioni, aprendo così la strada a nuove ricerche. Come risultato di uno studio accurato dei blocchi di pietra della piramide di Cheope e della Sfinge, gli archeologi giapponesi ipotizzarono che il monumento fosse stato costruito molto prima della grande tomba del faraone. La conclusione fu una straordinaria scoperta per gli storici che presumevano che la piramide, la Sfinge e altre strutture funerarie fossero contemporanee. La seconda scoperta, non meno sorprendente, fu il lungo e stretto tunnel scoperto sotto la zampa sinistra del predatore, collegato alla piramide di Cheope.

Dopo gli archeologi giapponesi antico monumentofare gli idrologi. Hanno trovato tracce di erosione sul suo corpo da una grande corrente d'acqua che si è spostata da nord a sud. Dopo una serie di studi, gli idrologi hanno concluso che il leone di pietra è stato testimone silenzioso della fuoriuscita del Nilo, un disastro biblico avvenuto circa 8-12 mila anni fa. Il ricercatore americano John Anthony West ha spiegato le tracce dell'erosione dell'acqua sul corpo di un leone e la loro assenza sulla testa è la prova che la Sfinge esisteva durante l'era glaciale e risale a qualsiasi periodo fino al 15000 aC. e. Secondo gli archeologi francesi, la storia dell'antico Egitto può vantare un antico monumento che esisteva anche durante la morte di Atlantide.

Storia del paese dell'Egitto

Così, la statua di pietra ci racconta dell'esistenza della più grande civiltà, che è riuscita a erigere una struttura così magnifica, che è diventata l'immagine immortale del passato.

Il culto degli antichi egizi prima della Sfinge

I faraoni egizi facevano regolarmente pellegrinaggiai piedi di un gigante che simboleggiava il grande passato del loro paese. Offrirono sacrifici all'altare, che si trovava tra le sue zampe, incenso bruciato, ricevendo dal gigante una benedizione silenziosa sul regno e sul trono. Per loro, la Sfinge non era solo un'incarnazione del dio sole, ma anche un'immagine sacra, che conferiva loro autorità ereditaria e legittima dai loro antenati. Ha personificato il potente Egitto, la storia del paese si è riflessa nella sua forma maestosa, incarnando ogni immagine del nuovo faraone e trasformando la modernità in una componente dell'eternità. Gli antichi scritti glorificavano la Sfinge come un grande dio creatore. La sua immagine ha riunito passato, presente e futuro.

Spiegazione astronomica della scultura in pietra

Secondo la versione ufficiale, la Sfinge sarebbe stata costruita nel 2500anno BC e. sotto gli ordini del faraone Khafre durante il regno della quarta dinastia dei faraoni. Un enorme leone si trova tra altri magnifici edifici sull'altopiano di pietra di Giza - tre piramidi.

Gli studi astronomici hanno dimostrato chela posizione della statua fu scelta non secondo l'afflusso cieco, ma secondo il punto di intersezione del sentiero dei corpi celesti. Serviva da punto equatoriale che indicava la posizione esatta all'orizzonte del luogo dell'alba nel giorno dell'equinozio di primavera. Secondo gli astronomi, la Sfinge fu costruita 10.500 anni fa.

descrizione della sfinge

È interessante notare che le piramidi di Giza si trovano sula terra esattamente nello stesso ordine delle tre stelle della Cintura di Orione nel firmamento di quell'anno. Secondo la leggenda, la Sfinge e le piramidi registrarono la posizione delle stelle, il tempo astronomico, che gli antichi egizi chiamarono il primo. Poiché la personificazione celeste del dio Osiride, che regnava a quel tempo, era Orione, le strutture create dall'uomo furono costruite per raffigurare le stelle della sua cintura al fine di perpetuare e fissare il tempo del suo potere.

Grande Sfinge come meta turistica

Attualmente, un leone gigante con la testaL'uomo attrae milioni di turisti, desiderosi di vedere con i propri occhi la leggendaria scultura in pietra, avvolta nell'oscurità della storia secolare e una moltitudine di tradizioni mistiche. L'interesse dell'intera umanità è dovuto al fatto che il segreto per creare la statua è rimasto segreto, sepolto sotto le sabbie. È difficile immaginare quanti segreti custodisca la Sfinge. L'Egitto (le foto del monumento e le piramidi possono essere viste su qualsiasi portale turistico) può essere orgoglioso della sua grande storia, delle persone eccezionali, dei grandi monumenti, della verità su cui i loro creatori portarono con sé nel regno di Anubi - il dio della morte.

Grande e impressionante è l'enorme Sfinge di pietra,la cui storia è rimasta irrisolta e piena di segreti. Lo sguardo calmo della statua sta ancora guardando lontano e ancora imperturbabile. Per quanti secoli è stato testimone silenzioso della sofferenza umana, della vanità dei governanti, dei dolori e dei problemi che hanno colpito la terra egiziana? Quanti segreti custodisce la Sfinge? Sfortunatamente, tutte queste domande nel corso degli anni non hanno avuto risposta.

  • valutazione: