RICERCA

Prosaico è come? Significato, sinonimi ed esempi

Spesso puoi sentire persone che parlano di un avverbio"Prosaica." E questo non si applica ai generi di creatività letteraria - poesia e prosa. Analizzeremo l'avverbio oggi, scopriremo cosa significa e, cosa più importante, ci rendiamo conto che l'esistenza quotidiana non è così male.

valore

Naturalmente, per rispondere alla domanda del dialetto,è meglio esaminare il dizionario esplicativo e scoprire il significato dell'aggettivo correlato. Un libro insostituibile ci dice che ha il seguente significato: "Ogni giorno, limitato da piccoli interessi mondani".

prosaicamente

Il contenuto dell'aggettivo (e avverbio) si svilupperàIn pieno vigore, quando verranno considerati i sinonimi. Come vediamo, la domanda su cosa "prosaico" significhi non sia così interessante, piuttosto che sul perché la prosa sia caduta in tale disgrazia rispetto alla poesia. Ma primi sinonimi.

analoghi

Di regola, una persona ha già un qualche tipo dibagaglio lessicale, quando vuole sapere il significato di una parola. Il metodo dell'analogia è anche efficace quando si tratta di assimilare nuovi aggettivi, avverbi, verbi e nomi, quindi vediamo senza esitazione quali sono i sostituti dell'oggetto della ricerca. Ecco la lista:

  • casualmente;
  • poco interessante;
  • luogo comune;
  • giù per terra.

Speriamo che ora sia chiaro come questo, prosaico, perché non c'è nulla di complicato nella domanda, quando c'è un dizionario a portata di mano.

Perché la prosa cadde in disgrazia?

Questa è una domanda difficile. Da un lato, la prosa, come la poesia, è un tipo di pratica letteraria, l'arte letteraria, e d'altra parte, la prosa ha sempre avuto ruoli secondari rispetto alla poesia. Ad esempio, nessuno avrebbe mai pensato di dire di se stesso: "Sono uno scrittore di prosa!". Ma, come sappiamo dalla pratica, ogni ragazzo di diciassette anni si considera un poeta, solo parole in rima. Da dove viene questo entusiasmo?

l'uomo è prosaico

È noto da tempo che i poeti sono persone.cerchio scelto, sublime e profondamente spirituale. Nessuno vuole essere normale, e c'è una passione quasi maniacale per la versificazione. Poi, naturalmente, i problemi più urgenti attirano l'attenzione di questi giovani, e quando diventano adulti, o ricordano nostalgicamente le loro poesie o ridono di loro, ma pochi diventano autori professionisti, naturalmente.

In prosa non ci sono rime e dimensioni poetiche. La parola ci è giunta dal francese, ed è caduta nella lingua di Baudelaire attraverso il latino, che significa "libertà di parola". L'espressione completa è: Prosa oratio. Quindi rimane solo la prima parola di lui.

Realtà, anche se resiste esi rivolge al poeta con il suo lato brutto, nel suo lavoro nobilita. Ad esempio, ricorda poesie militari e prosa militare, sono diversi. In quest'ultimo molto più realistico. Talvolta la prosa è necessaria per quei fenomeni che non possono essere raccontati in poesia a causa del genere limitato. In prosa, puoi scrivere "stava piovendo", "c'era una sedia". Anche nella poesia è possibile, ma la poesia è ancora qualcosa di più sublime. È possibile che la ragione sia in presenza di restrizioni nella poesia (rima, dimensione, ritmo). Sebbene, naturalmente, il XX secolo nell'arte sia cambiato molto, ma il linguaggio non sempre riesce a tenere il passo con i cambiamenti. E inoltre, la poesia in prosa vince sulla parte della collina, in un modo o nell'altro. La tradizione linguistica è ingiusta: la prosa è noiosa, poco interessante, quotidiana e poetica - sublime, deliziosa, affascinante.

Quando una persona menziona il suo lavoronoioso, dice il seguente: "Sì, non c'è poesia, non c'è creatività in esso". Potresti pensare che la creatività prosaica non esista in natura. Discriminazione arriva a ciò che può essere ascoltato: "Sì, questo è un romanzo molto poetico". Cioè, la sillaba delle poesie è una misura della letteratura in generale. Prosa - questo non è ciò che è necessario, anche quando si tratta, mi dispiace per la tautologia, la prosa.

L'esistenza di una prosa non è sempre male

Ora puoi rispondere facilmente e naturalmentela domanda: "Chi è una persona prosaica?" E il lettore, senza il nostro aiuto, formulerà una cosa del genere: "Questa è una persona chiusa nei limiti degli interessi e delle preoccupazioni quotidiane e quotidiane". Qualsiasi cosa può essere estratta da questa definizione lapidaria. E non si può dire che queste persone non abbiano bisogni spirituali. Forse c'è, ma non vanno oltre il generale accettato. In altre parole, una tale persona vive prosaicamente - questo significa noioso, poco interessante. Nella sua vita non c'è posto per l'impulso, l'invenzione, la fantasia, la poesia!

ciò che è prosaico

Ma per proteggere l'uomo in strada e privatoun cittadino, diciamo: l'esistenza prosaica non è poi così male. Ricordiamo, ad esempio, la straordinaria opera di Viktor Nekrasov "In the Trenches of Stalingrad". In esso, il personaggio principale, che giace nella panchina di un soldato, pensa a quanto effimero sia in effetti ordinario. In precedenza, aveva maledetto il fornaio per il pane, voleva alcuni costumi, cravatte e certamente nel teatro nei fine settimana, ma ora ne ha abbastanza del fatto che ci sono tagliatelle piccanti nel piatto e nella piroga. E così pensa l'eroe, è davvero possibile dopo la guerra quella stessa vita di tutti i giorni che era prima? Sembra incredibile per lui.

Pertanto, l'ordinarietà non è sempre cattiva, a volte, al contrario, è qualcosa a cui una persona aspira con tutta la sua anima.

  • valutazione: