RICERCA

L'espansione coloniale è ... Espansione coloniale: concetto, direzione, storia e descrizione

L'espansione coloniale marina è una politica,secondo cui i paesi più ricchi del Vecchio Mondo commerciavano con territori dipendenti su altri continenti o li popolavano. Nel corso del tempo, si è trasformata in una corsa di potenti potenze che lottavano per il dominio del mondo.

prerequisiti

L'espansione coloniale europea è iniziata nelXV-XVI secolo, agli albori dell'era delle grandi scoperte geografiche. Nel tardo medioevo nei paesi del Vecchio Mondo, i prodotti rari ed esotici provenienti dai paesi dell'est erano particolarmente apprezzati nei mercati. Ad esempio, erano le spezie che permettevano di conservare il cibo per lungo tempo. Ora sembra divertente, ma era allora che il moscato valeva il suo peso in oro.

Allo stesso tempo, il Rinascimento è iniziato in Europa,che è stato accompagnato dalla crescita della conoscenza scientifica. L'espansione coloniale è, prima di tutto, una grande flotta. Le prime navi di un nuovo tipo che potevano attraversare l'oceano e lasciare i mari interni apparvero in Portogallo e in Spagna. Questi erano i giovani regni appena creati nei territori liberati dai musulmani.

Sul denaro dei commercianti e, parzialmente, sullo statosupporto coraggiosi marinai hanno iniziato a cercare la rotta via mare per la ricca India. Per fare ciò, era necessario circumnavigare l'Africa. Nel 1492, una spedizione spagnola guidata da Cristoforo Colombo prese un'altra via, direttamente a ovest. E lei ha scoperto l'America. L'espansione coloniale dei paesi coloniali è nata proprio a causa di questo evento.

direzioni dell'espansione coloniale

Espansione spagnola

Il primo grande impero coloniale fuLa Spagna. Era sotto le sue bandiere che i navigatori scoprirono l'America. I re spagnoli speravano di trovare oro e argento nella nuova terraferma. I metalli preziosi erano davvero nelle Ande. Quando questo divenne noto per certo, folle di avventurieri si precipitarono in America.

Le miniere d'argento del Perù permisero alla Spagna di diventareil più potente stato europeo nel XVI secolo. L'espansione coloniale è anche il trattamento inumano della popolazione locale nei territori dipendenti. Gli indiani d'America furono le prime vittime degli interessi imperialisti europei. Sono morti in milioni a causa di malattie mortali. Inoltre, in Spagna, la Chiesa cattolica ha svolto un ruolo importante. La monarchia ha stabilito il compito di battezzare tutti i pagani provenienti da paesi lontani. Questa politica ha incoraggiato le atrocità dell'Inquisizione.

Nel periodo d'oro dell'impero coloniale spagnoloapparteneva a tutto il Centro e Sud America. Le uniche eccezioni in questa regione erano i territori su cui il Brasile apparve in seguito. Queste terre appartenevano al Portogallo.

inizio dell'espansione coloniale

Colonie portoghesi

Se la Spagna ha dominato l'America, allora il Portogallo lo è statopiù impegnato a costruire legami commerciali affidabili con l'India. Questa era la principale differenza tra i primi due imperi coloniali. Gli spagnoli hanno cercato di conquistare la terra nelle profondità dei nuovi continenti. I portoghesi, al contrario, non hanno lasciato le zone costiere. Qui sono stati costruiti forti commerciali. Attraverso di loro in Europa sono arrivati ​​nuovi prodotti.

Erano spezie, avorio e altri.articoli di lusso Più importante era la scoperta delle colture americane: patate, pomodori, mais, ecc. La dieta degli europei stava cambiando sotto i nostri occhi. I commercianti difficili hanno fatto enormi fortune nel commercio monopolistico di questi beni rari. L'inizio dell'espansione coloniale si distinse per il fatto che furono presi in gran parte a causa di considerazioni opportunistiche. Quando divenne chiaro che le nuove terre promettevano un enorme profitto, nuove potenze europee si unirono alla corsa. Le guerre commerciali sono diventate comuni.

Il declino della Spagna, l'ascesa dell'Inghilterra

Nel XVII secolo arrivò l'impero coloniale spagnoloin declino. C'erano diverse ragioni. La monarchia ha speso tutto il suo oro americano per il mantenimento degli eserciti e delle guerre costose in Europa. In questo momento nel Vecchio Mondo scoppiò un altro round di conflitto tra cattolici e protestanti. La Guerra dei Trent'anni ebbe inizio e gli eserciti mercenari comprati con denaro spagnolo riempirono la Germania e l'Olanda. A causa della sua politica ingenua, la Spagna perse tutti i vantaggi che le furono dati all'inizio della corsa coloniale.

L'Inghilterra divenne il principale nemico della corte di Madrid. In questo paese nel XVII secolo ci fu una rivoluzione borghese, che lasciò la monarchia assoluta nel passato. Il libero scambio e il capitalismo si sono sviluppati nel paese. Presto ci fu una potente flotta.

espansione coloniale dei paesi coloniali

Impero britannico

Le direzioni dell'espansione coloniale dell'Inghilterra eranomolto diverso. I primi insediamenti sono apparsi in Nord America. Già nel XVIII secolo, James Cook aprì una lontana Australia, che è completamente trasferita nel Regno Unito. L'India divenne la perla della corona inglese. Le prime colonie erano ancora portoghesi, ma col tempo Lisbona perse la lotta economica a Londra e, per la maggior parte pacificamente, vendette le sue proprietà.

La popolazione indiana locale ha professato di piùLe diverse religioni - Islam, l'Induismo e il Buddismo. Nel subcontinente c'era un numero enorme di nazionalità, a causa della quale vi era una costante frammentazione politica. In parte questo, e in parte la superiorità tecnologica permise agli inglesi nel XIX secolo di catturare completamente il paese. L'espansione coloniale indiana è un grande esempio di come l'economia di un paese subordinato ha funzionato per la metropoli.

espansione coloniale questo

Il destino dell'America

Anche gli insediamenti inglesi nel Nord America stanno esplodendosviluppato. In questa regione, le loro colonie sono infine apparse in Francia e nei Paesi Bassi. Ma fu l'opposizione di Parigi e Londra a diventare la principale sulla terraferma. Alla fine del XVIII secolo, le colonie inglesi proclamarono la loro indipendenza e formarono gli Stati Uniti d'America. Il nuovo stato già investigò e stabilì indipendentemente i territori occidentali.

Un destino simile attendeva le colonie spagnole. All'inizio del XIX secolo, gli abitanti dei paesi sudamericani dichiararono una guerra per l'indipendenza dalla metropoli, che vinsero con successo. Quindi, rimane solo una grande regione, non ancora divisa tra le potenze coloniali europee. Era l'Africa. Le guerre per questo dovevano ancora venire.

Espansione coloniale europea

Combatti per l'Africa

Per lungo tempo, gli europei sono rimasti solocosta dell'Africa. Da qui, i colonialisti presero un enorme numero di schiavi che furono portati sulle navi in ​​America. Lì, il lavoro nero veniva usato come manodopera a basso costo. Il concetto di espansione coloniale include necessariamente la discriminazione contro la popolazione locale, che (come gli abitanti dell'Africa) divenne schiava.

Ma la vera sezione del "continente nero"si è verificato nella seconda metà del XIX secolo. A quel tempo, la schiavitù era già stata abolita nella maggior parte dei paesi europei, il che, tuttavia, rendeva il trattamento riservato ai residenti locali non molto più umano. Alla vigilia della prima guerra mondiale in Africa c'erano colonie di vari paesi: Francia, Gran Bretagna, Portogallo, Belgio, Paesi Bassi. Gli ultimi ad unirsi alla corsa per il territorio furono la neonata Germania e l'Italia.

La prima guerra mondiale iniziò come una disputadominio in Europa, ma ha anche influenzato la ripartizione delle colonie. Fu allora che i paesi dell'Intesa ricevettero incarichi nel territorio del Medio Oriente. Questa regione è appartenuta da tempo all'impero ottomano (Turchia), che è crollato. I territori arabi furono principalmente ereditati dalla Gran Bretagna, sebbene il loro status legale fosse già molto diverso dalle precedenti colonie.

concetto di espansione coloniale

Rifiuto delle colonie

Il 20 ° secolo è passato sotto la bandiera della decolonizzazione. Questo fu il processo di indipendenza per l'Africa, il Medio Oriente, l'India, ecc. Divenne particolarmente attivo dopo la fine della seconda guerra mondiale. Le ex colonie africane portano ancora l'impronta della loro antica appartenenza alla loro metropoli. In tali paesi, la lingua di stato è solitamente inglese o francese (oltre al dialetto nazionale).

La più grande potenza coloniale, la Gran Bretagna, creò il Commonwealth, nel quadro del quale collabora attivamente con le sue ex colonie oggi.

  • valutazione: