RICERCA

Un uomo che ha trasformato il mondo della scienza. Galileo Galilei. Breve biografia e le sue scoperte

Uno dei più famosi astronomi, fisici efilosofi nella storia dell'umanità - Galileo Galilei. Una breve biografia e le sue scoperte, che ora imparerai, ti permetteranno di avere un'idea generale di questa persona eccezionale.

Primi passi nel mondo della scienza

Galileo Galileo una breve biografia e le sue scoperte
Galileo nacque a Pisa (Italia) il 15 febbraio 1564anno. All'età di diciotto anni, il giovane entra all'Università di Pisa per studiare medicina. Suo padre lo spinse a questo passo, tuttavia, a causa della mancanza di denaro, Galileo fu presto costretto ad abbandonare i suoi studi. Tuttavia, il tempo che il futuro scienziato trascorse all'università non fu invano, perché fu qui che si appassionò molto alla matematica e alla fisica. Non più uno studente, il talentuoso Galileo Galilei non abbandonò i suoi hobby. Una breve biografia e le sue scoperte fatte durante questo periodo giocarono un ruolo importante nell'ulteriore destino dello scienziato. Dedica un po 'di tempo allo studio indipendente della meccanica, e poi, nel 1589, torna all'Università di Pisa, questa volta come insegnante di matematica. Qualche tempo dopo, è stato invitato a continuare a insegnare all'Università di Padova, dove ha illustrato le basi della meccanica, della geometria e dell'astronomia agli studenti. Proprio in quel momento, Galileo iniziò a fare scoperte significative per la scienza.

Nel 1593 fu pubblicata la prima opera scientifica dello scienziato - un libro dal titolo laconico "Meccanica", in cui Galileo descriveva le sue osservazioni.

Ricerca astronomica

Dopo che il libro è stato pubblicato, uno nuovo è "nato"Galileo Galilei. Una breve biografia e le sue scoperte sono un argomento che non può essere discusso senza menzionare gli eventi del 1609. Dopotutto, fu allora che Galileo costruì indipendentemente il suo primo telescopio con un oculare concavo e una lente convessa. Il dispositivo ha dato un aumento di circa tre volte. Tuttavia, Galileo non si fermò a ciò che aveva raggiunto. Continuando a migliorare il suo telescopio, ha portato l'aumento a 32 volte. Osservando il satellite della Terra, la Luna, in lui, Galileo scoprì che la sua superficie, come quella sulla terra, non è uniforme, ma coperta da varie montagne e numerosi crateri. Furono anche scoperti quattro satelliti di Giove e le stelle attraverso il vetro cambiarono le loro solite dimensioni, e per la prima volta apparve l'idea della loro distanza globale. La Via Lattea si è rivelata un enorme ammasso di milioni di nuovi corpi celesti. Inoltre, lo scienziato iniziò ad osservare le fasi di Venere, a indagare il movimento del Sole ea prendere appunti sulle macchie solari.

Conflitto con la chiesa

La biografia di Galileo Galilei è un altro passo in avantiopposizione alla scienza del tempo e insegnamento della chiesa. Lo scienziato, sulla base delle sue osservazioni, arriva presto alla conclusione che il sistema eliocentrico del mondo, prima proposto e giustificato da Copernico, è l'unico corretto. Ciò contraddiceva la comprensione letterale dei Salmi 93 e 104 e, inoltre, il versetto di Ecclesiaste 1: 5, in cui si può trovare un riferimento all'immovabilità della Terra. Galileo fu convocato a Roma, dove gli fu chiesto di smettere di propagare le visioni "eretiche" e lo scienziato fu costretto a obbedire.

Apertura di Galileo Galileo
Tuttavia, su questo Galileo Galilei, le cui scopertein quel momento erano già stati valutati da alcuni rappresentanti della comunità scientifica, non si fermò. Nel 1632, fa una mossa astuta - pubblica un libro dal titolo "Il dialogo sui due sistemi più importanti del mondo - Tolemaico e copernicano". Questo lavoro è stato scritto in un modo insolito per quel tempo di dialogo, i cui partecipanti erano due sostenitori della teoria di Copernico, nonché un seguace degli insegnamenti di Tolomeo e Aristotele. Papa Urbano VIII, un buon amico di Galileo, ha persino dato il permesso di pubblicare il libro. Ma questo non durò a lungo - solo un paio di mesi dopo, il lavoro fu riconosciuto come contrario ai principi della chiesa e bandito. L'autore è stato convocato a Roma per il processo.

L'inchiesta è durata abbastanza a lungo: dal 21 aprile al 21 giugno 1633. Il 22 giugno, Galileo fu costretto a pronunciare il testo che gli veniva proposto, secondo il quale rinunciò alle sue credenze "false".

Gli ultimi anni nella vita di uno scienziato

Era necessario lavorare nelle condizioni più difficili. Galileo fu inviato nella sua villa Archertri a Firenze. Qui era sotto la costante supervisione dell'Inquisizione e non aveva il diritto di uscire in città (Roma). Nel 1634, l'amata figlia di uno scienziato che si era preso cura di lui per lungo tempo scomparve.

La morte giunse a Galileo l'8 gennaio 1642. Fu sepolto nel territorio della sua villa, senza alcun onere e anche senza una lapide. Tuttavia, nel 1737, dopo quasi cento anni, fu compiuta l'ultima volontà dello studioso - le sue ceneri furono trasferite nella cappella monastica della Cattedrale fiorentina di Santa Croce. Il 17 marzo, fu finalmente sepolto lì, non lontano dalla tomba di Michelangelo.

Galileo Galileo biografia

Riabilitazione post-mortem

Galileo Galilei aveva ragione nelle sue convinzioni? Una breve biografia e le sue scoperte sono state a lungo un tema di dibattito tra il clero e i luminari del mondo scientifico, e molti conflitti e dispute si sono sviluppati su questa base. Tuttavia, solo il 31 dicembre 1992 (!) Giovanni Paolo II riconobbe ufficialmente che l'Inquisizione commise un errore nel 33 ° anno del 17 ° secolo, costringendo lo scienziato a rinunciare alla teoria eliocentrica dell'universo, formulata da Nicolaus Copernico.

  • valutazione: