RICERCA

Come condurre un'analisi morfologica di una parola

A cosa serve l'analisi morfologica? Una domanda la cui risposta non è nota a tutti. Un bambino che non ha ancora imparato a parlare sa che tutti gli oggetti sono in qualche modo chiamati, e il nostro intero discorso consiste di parole. La parola è l'unità sintattica della parola, e ogni cosa nel mondo è determinata con l'aiuto di essa.

Cos'è l'analisi morfologica

Nella nostra lingua (e in altri) le parole sono studiate inaspetti diversi. A partire da scuola, i bambini imparano che tutte le parole sono classificate in gruppi (parti del discorso). La sezione della linguistica, che studia le parole dal punto di vista di parti del discorso, è chiamata morfologia. Corrispondentemente, l'analisi morfologica della parola lo caratterizza dalla posizione della parte del discorso a cui appartiene.

La divisione delle parole in parti del discorso avviene diSono raggruppati in gruppi che condividono caratteristiche comuni. Questi segni non sono gli stessi, e per determinarli, dobbiamo condurre un'analisi morfologica della parola.

Nonostante il fatto che l'analisi morfologica -un lavoro abbastanza difficile, non puoi farne a meno. Questa è una fase molto importante della lezione sia per lo studente che per l'insegnante. Prima di tutto, dobbiamo imparare a determinare l'appartenenza di una parola a qualsiasi parte del discorso e quindi, mediante l'analisi morfologica della parola, dare una caratteristica specifica.

Le parole sono divise in ufficiali e indipendenti. Ogni gruppo ha le sue caratteristiche e ognuno è considerato dal punto di vista della morfologia. Ad esempio, l'analisi morfologica della parola "fogliame" indica tutte le sue caratteristiche come un nome. Anche le parole di altre parti del discorso. Esiste un ordine generale di analisi morfologica per parole di gruppi diversi. Procedendo da esso, quando si analizzano morfologicamente qualsiasi parte del discorso, sono indicati i seguenti segni: 1. Una parola come parte del discorso; 2. Il valore totale di questa parte; 3. La forma iniziale o indefinita della parola; 4. I segni sono permanenti e impermanenti; 5. Il ruolo nella frase dal punto di vista della sintassi.

Analisi del campione

E ora diamo un'occhiata più da vicino all'analisi morfologica della parola (sostantivo), che viene eseguita secondo uno schema specifico.

  1. La forma iniziale è determinata. La parola è scritta nella forma in cui è indicata nel testo, e solo allora viene indicata la sua forma iniziale. Per i nomi, questo è l'unico numero, il caso nominativo. Se il sostantivo si riferisce solo al plurale, la forma iniziale sarà naturalmente plurale.
  2. La fase successiva è un'indicazione di morfologiasegni che sono permanenti e impermanenti. Le caratteristiche permanenti di un sostantivo includono: il suo significato (corretto o nominale, specifico o collettivo), genere, numero (in nomi che si riferiscono solo al singolare o al plurale), animazione / inanimato, tipo di declinazione. I segni non permanenti di un nome sono la definizione di caso e numero (per nomi che non sono correlati a un numero specifico).
  3. E l'ultima fase dell'analisi sarà la definizione dell'affiliazione sintattica del sostantivo. In altre parole, quale membro della frase sarà la parola che viene analizzata.

Come accennato in precedenza, l'analisi morfologicaLe parole hanno uno schema generale per tutte le parti del discorso. Solo i segni sono diversi. Pertanto, l'analisi dell'aggettivo apparirà leggermente diversa. Quindi, eseguendo un'analisi morfologica della parola aggettivo, viene indicata anche la sua forma iniziale. La parola deve essere inserita nel singolare, nominativo, maschile. Inoltre, ancora, segni permanenti e non permanenti. I segni costanti negli aggettivi includono scarichi (che significano qualità, relazioni, accessori), non permanente - grado di comparazione, forma intera o breve, numero, genere, caso. E la terza fase di analisi è quella sintattica (che è il membro della parola nella frase).

  • valutazione: