RICERCA

Breve storia della sociologia dall'antichità ai giorni nostri

La storia della sociologia è la scienza della sociologia comecirca il ramo della conoscenza, il processo del suo sviluppo e della sua formazione. Sulla via del suo sviluppo, la sociologia ha subito cambiamenti piuttosto significativi, sia nel campo della ricerca che nei metodi. Se parliamo di un argomento come la storia della sociologia, allora vale la pena dividerlo in due periodi: pre-scientifico e scientifico (moderno).

La storia della sociologia - periodo pre-scientifico

Periodo antico. Il problema della società nei tempi antichi sul seriofilosofi greci impegnati. Hanno progettato i frutti dei loro pensieri sotto forma di ricette della "società ideale", un ritratto della persona ideale. In materia di determinazione dell'essenza della società, i principali filosofi dell'epoca non erano d'accordo. Così, ad esempio, Aristotele considerava la società come una conseguenza naturale e naturale dello sviluppo umano, e Platone, al contrario, era considerata una formazione artificiale.

Medioevo. L'idea principale in quel momento era considerata quellal'uomo è un cittadino del mondo - un sistema secondo la provvidenza di Dio. Secondo questa idea, il mondo è uno, tutte le persone sono fratelli e tutti sono ugualmente peccatori. Questa volta è caratterizzata dallo stato d'animo della peccaminosità originale di ogni persona e dalla sua incapacità di auto-correggersi senza la volontà di Dio.

L'era della rinascita. Questo è un momento di scoperta non solo nella regione.geografia, ma anche nelle leggi della società umana. Nel 14 ° e 16 ° secolo apparvero i primi pensatori utopici (l'utopia è un'idea, incompatibile con le condizioni della vita reale) dal britannico Thomas More, F. Bacon, dallo spagnolo T. Campanella e altri. Nei loro racconti utopici, hanno disegnato tipi di "futuro luminoso" per tutte le persone.

Nuovo tempo Il tempo del trionfo del progresso scientifico eIl rapido sviluppo dell'economia e la crescita della popolazione hanno portato all'emergere di nuove teorie. Così, il rappresentante degli Illuministi Hobbes nel XVII secolo inventò l'idea di un "contratto sociale", che giustificava le condizioni della legittimità del potere e per la prima volta richiedeva la restrizione del monarca. Locke avanzò la teoria dell'uguaglianza universale delle persone, che in seguito divenne la base della moderna dichiarazione dei diritti umani.

La storia della sociologia - dai primi concetti scientifici ai giorni nostri

Il 1842 è l'anno della creazione della filosofiail positivismo. L'autore di questa teoria, O. Conte, è anche considerato uno dei primi scienziati sociologici, poiché è stato uno dei primi a definire i fondamenti di questa scienza. Quindi, ha proposto di utilizzare nei metodi di osservazione sociologica la ricerca, l'analisi comparativa e l'esperimento, ha determinato il soggetto e lo scopo dello studio. Fu il primo a generalizzare la conoscenza precedentemente raccolta che costituiva la base della scienza della sociologia. Uno dei più importanti sociologi è anche chiamato G. Spencer, che ha descritto in dettaglio l'idea dell'evoluzione della società come parte della natura vivente. Uno dei rami del suo insegnamento era il darwinismo sociale, che in seguito si sviluppò nella scuola antropologica razziale di Samner e nella rivoluzione sociale di Sumner, secondo cui il processo di sviluppo della società è naturale e fa parte del regolare corso di sviluppo della specie umana.

A metà del XIX secolo K. Marx sviluppò la teoria della lotta di classe e della disuguaglianza, la teoria delle formazioni socio-economiche, secondo cui la principale contraddizione nella società è la proprietà privata, la cui distruzione porterà all'estinzione delle classi. E M. Weber crea allo stesso tempo la sua teoria della comprensione della sociologia.

L. Alla fine del 19 ° secolo, Gumplowicz ha avanzato l'idea che il tema della sociologia dovrebbe essere lo studio dei gruppi sociali e della loro interazione. Secondo i suoi lavori, ogni gruppo sociale compete con gli altri per il diritto di sopravvivere e assorbire la maggior parte delle risorse comuni. L'inizio del secolo scorso è stato caratterizzato dalla teoria dell'élite Pareto.

Nel 20 ° secolo, sono stati sviluppati molti nuovi concetti.(comportamentismo, interazionismo simbolico, sociologia fenomenologica, teoria della sintesi integrale) e scuole scientifiche, in particolare tra loro c'erano Chicago, Colombia e Francoforte.

La storia della sociologia russa è per molti aspetti simile a quellaA livello europeo. Le basi furono poste nella Russia pre-rivoluzionaria grazie alle idee di Slavofili e Occidentali. Successivamente, dopo il 1917, la sociologia russa era sotto stretta osservazione ideologica e si sviluppò in misura maggiore nel corso della sociologia di Marx. Solo all'inizio degli anni '90 la scienza sociologica russa ha iniziato a godere appieno dei frutti dei pensatori e scienziati occidentali.

Oggi, la storia dello sviluppo della sociologia continua a crescere con nuovi concetti e teorie.

  • valutazione: