RICERCA

Cosa significa la parola "deficiente"? È un insulto?

La parola maledizione "deficiente" è la parolacensura offensiva. Esprime un atteggiamento sdegnoso nei confronti di una persona, viola la sua dignità. Questo è il nome di persone che sono irragionevoli e allo stesso tempo commettono azioni illegali, causando danni a se stessi o agli altri.

Valore del dizionario

La parola "deficiente" è un nome nominalepersona inadeguata Ha un'origine criminale, si riferisce alle espressioni gergali. Inizialmente, era usato dai prigionieri, chiamando i compagni di cella per voler fare di tutto per non eseguire lavori pubblici.

deficiente è questo

Il deficiente è senza paura e allo stesso tempoun pazzo che non ha paura di paralizzare o commettere un crimine. Così nella letteratura russa si può trovare menzione di questa parola, applicata ai campi di prigionieri e alle colonie siberiane. I sinonimi sono un mezzo idiota, un pazzo, un deficiente, un mezzo ingegno, un embicile, uno stupido, un idiota.

Tutti i sinonimi sono più spesso offensivi, ma implicanoun valore simile. La parola deficiente è una combinazione di due componenti "pri" e "sciocchi". Altrimenti, può significare "a un pazzo", che è descritto come un uomo paziente, attacchi anormali fermamente resistenti di una donna.

Significato aggiuntivo

Spesso una persona può comportarsi come un deficiente. Il significato della parola in questo caso cambia il suo significato e appare un'interpretazione figurativa. Qui abbiamo in mente una sciocca astuzia che commette azioni inadeguate per giustificare le sue azioni alla società in seguito.

significato stupido di una parola

La parola "deficiente" viene spesso chiamata gente,incapace di controllare le loro emozioni. Questi pazzi fanno cose che rovinano tutto: vacanze, matrimoni, qualsiasi evento. Ma accade anche al contrario: tali persone hanno intenzioni nelle cattive azioni fatte, perché a loro piace. Possono infliggere danni fisici agli altri o rovinare la proprietà per motivi completamente incomprensibili per una persona normale.

  • valutazione: