RICERCA

Gregor Mendel è il fondatore della genetica

Mendel era un monaco e con molto piacerecondusse lezioni di matematica e fisica in una scuola che si trovava nelle vicinanze. Ma non ha superato la certificazione statale per la posizione di insegnante. L'abate del monastero vide la sua brama di conoscenza e intelligenza molto alta. Lo ha mandato all'Università di Vienna per l'istruzione superiore. Lì Gregor Mendel studiò per due anni. Ha frequentato corsi di scienze naturali, matematica. Ciò lo ha aiutato a formulare le leggi dell'eredità.

fondatore della genetica

Anni accademici difficili

Gregor Mendel era il secondo figlio della famigliacontadini che hanno radici tedesche e slave. Nel 1840, il ragazzo si diplomò in sei classi del ginnasio e l'anno successivo entrò nella classe filosofica. Ma in quegli anni, le condizioni finanziarie della famiglia si sono deteriorate e la diciassettenne Mendel ha dovuto prendersi cura del proprio cibo da solo. È stato molto difficile Pertanto, dopo essersi laureato in classi filosofiche, divenne un novizio nel monastero.

A proposito, il nome che gli è stato dato alla nascita è Johann. Già nel monastero si chiamava Gregor. Lo ha fatto per una buona ragione, come ha ricevuto il patrocinio, così come il sostegno finanziario, che gli ha permesso di continuare i suoi studi. Nel 1847 fu ordinato sacerdote. Durante questo periodo ha studiato alla scuola teologica. C'era una ricca biblioteca qui, che ha avuto un impatto positivo sull'insegnamento.

Gregor Mendel

Monaco e insegnante

Gregor, che non sapeva ancora che lui era il futuroil fondatore della genetica, le lezioni condotte a scuola e dopo il fallimento dell'attestato arrivò all'università. Dopo la sua laurea, Mendel tornò nella città di Briinn e continuò a insegnare storia naturale e fisica. Cercò di nuovo di superare l'attestato per la posizione di insegnante, ma anche il secondo tentativo fu un fallimento.

fondatore della genetica

Esperimenti con i piselli

Perché Mendel è considerato il fondatore della genetica? Dal 1856, iniziò a condurre esperimenti estensivi e attentamente pensati nel giardino del monastero, collegati all'incrocio delle piante. Sull'esempio dei piselli, ha identificato gli schemi di ereditarietà di vari tratti nella progenie delle piante ibride. Dopo sette anni, gli esperimenti furono completati. E un paio di anni dopo, nel 1865, agli incontri della Società dei naturalisti, Brunn, fece un rapporto sul lavoro svolto. Un anno dopo, ha pubblicato il suo articolo sugli esperimenti sugli ibridi di piante. Fu grazie a lei che le basi della genetica furono poste come disciplina scientifica indipendente. Grazie a ciò, Mendel è il fondatore della genetica.

Se i primi scienziati non potevano mettere tutto insieme eper formare dei principi, allora Gregor ci riuscì. Ha creato regole di ricerca scientifica e descrizioni di ibridi, così come i loro discendenti. Un sistema simbolico è stato sviluppato e applicato per denotare i segni. Mendel ha formulato due principi, attraverso i quali è possibile fare previsioni sull'eredità.

perché Mendel è considerato il fondatore della genetica

Riconoscimento successivo

Nonostante la pubblicazione del suo articolo, il lavoro ha avutosolo un feedback positivo. Lo scienziato tedesco Negeli, che ha anche studiato l'ibridazione, ha supportato molto il lavoro di Mendel. Ma aveva anche dubbi sul fatto che le leggi che si rivelano solo sui piselli possono avere un carattere universale. Ha consigliato a Mendel, il fondatore della genetica, di ripetere gli esperimenti su altre specie di piante. Gregor era d'accordo con ciò rispettosamente.

Ha provato a ripetere esperimenti sul falco, mai risultati non hanno avuto successo. E solo molti anni dopo è diventato chiaro perché è successo. Il punto era che in questa pianta i semi si formano senza riproduzione sessuale. C'erano anche altre eccezioni ai principi che il fondatore della genetica ha prodotto. Dopo la pubblicazione di articoli di noti botanici, che confermarono la ricerca di Mendel, dal 1900, il suo lavoro fu riconosciuto. Per questo motivo, 1900 è considerato l'anno della nascita di questa scienza.

Tutto quello che Mendel scoprì gli rivelò quelloLe leggi da lui descritte con l'aiuto dei piselli hanno un carattere universale. Era solo necessario convincere altri scienziati. Ma il compito era difficile quanto la scoperta scientifica stessa. E tutto perché la conoscenza dei fatti e la loro comprensione sono cose completamente diverse. Il destino della scoperta della genetica, cioè un ritardo di 35 anni tra la scoperta stessa e il suo riconoscimento pubblico, non è un paradosso. Nella scienza questo è abbastanza normale. Un secolo dopo Mendel, quando la genetica era già sbocciata, la stessa sorte toccò le scoperte di McClintock, che non ammise a 25 anni.

il fondatore della genetica

Il patrimonio

Nel 1868, uno scienziato, il fondatore della geneticaMendel divenne l'abate del monastero. Ha quasi completamente smesso di studiare scienze. Nei suoi archivi sono stati trovati appunti sulla linguistica, sull'allevamento delle api e sulla meteorologia. Sul sito di questo monastero è ora un museo intitolato a Gregor Mendel. Anche in suo onore è nominato un giornale scientifico speciale.

  • valutazione: