RICERCA

Leggi e principi di allenamento

Leggi e principi di educazione sono importanticomponenti che sono inerenti non solo alla formazione, ma anche a tutti, senza eccezione, le scienze e i sottosistemi della società. La definizione delle leggi dell'apprendimento dipende in gran parte dal livello di sviluppo delle scienze umane e antropologiche. Ad oggi, in considerazione del livello esistente di sviluppo della teoria pedagogica, è possibile formulare alcune regolarità e principi di insegnamento.

La regolarità della formazione è un sistema generalelegami essenziali, oggettivi, necessari e costantemente ripetitivi tra i fenomeni pedagogici, nonché le componenti del processo di apprendimento che caratterizzano il loro funzionamento e sviluppo. Assegna modelli interni ed esterni.

I modelli interni sono: la subordinazione del risultato all'attività di apprendimento dello studente e il modo in cui è governato l'apprendimento, la dipendenza dell'apprendimento sul modo di trovare la contraddizione tra compiti cognitivi (pratici) e il livello di abilità, conoscenze e abilità necessarie per la loro decisione e il loro sviluppo intellettuale.

I modelli esterni sono: sviluppa e costruisce formazione del carattere, i metodi di condizionamento sociale, obiettivi e contenuti formativi, la dipendenza dei risultati ricevuto una formazione sulle caratteristiche di formazione a contatto con elementi del mondo, l'attuazione di formazione e di comunione, e sulla base di approccio vebralno-attiva.

In un linguaggio più comprensibile,le regolarità includono la dipendenza del processo di apprendimento dalle condizioni e dai processi sociali (livello di cultura, situazione politica ed economica, ecc.). Per leggi interne intendiamo i collegamenti tra le componenti del processo di apprendimento, ad esempio, tra lo studente, l'insegnante e il materiale didattico, tra il contenuto dell'istruzione, gli obiettivi, i mezzi, i metodi e le forme di istruzione.

Tutti questi modelli possono essere considerati accuratistabilito, come sono stati controllati molte volte, confermato e spiegato. Poiché il processo educativo è sempre influenzato da fenomeni economici, sociali, culturali e di altro tipo, nel corso dell'ulteriore sviluppo delle discipline umanistiche, saranno stabilite nuove regolarità nel processo di apprendimento.

Regolarità e principi di insegnamento sono strettamentesono interconnessi tra loro. E tutto per la ragione che, sulla base delle regolarità, sta avvenendo proprio la formazione dei principi. I principi sono intesi come disposizioni generali che definiscono i requisiti per l'organizzazione, il contenuto, la gestione e l'attuazione del processo di apprendimento. Nella scienza pedagogica, al momento attuale, vengono formulati i principi di appropriatezza culturale e naturale, problematività, ottimalità, natura sistemica, coerenza, accessibilità nell'educazione e educazione e molti altri. Comprendere i principi dell'insegnamento consente di organizzare la formazione in base ai propri modelli, nonché di determinare ragionevolmente l'obiettivo, scegliere forme e metodi appropriati di insegnamento.

I principi di insegnamento possono essere suddivisi inobschedidakticheskie e metodico. I principi universali di insegnamento comprendono i principi di coscienza, accessibilità, forza, durata, visibilità, attività, apprendimento educativo, individualizzazione. I principi metodologici dell'insegnamento sono il principio della presa in considerazione della lingua madre, il principio dell'orientamento comunicativo e il principio di integrazione e differenziazione.

Quindi, le leggi e i principi dell'apprendimentosono in comunicazione diretta tra loro. Innanzitutto, sorgono regolarità, e solo allora, in vista del loro sviluppo, sorgono dei principi, il cui sviluppo per molti aspetti è anche legato allo sviluppo di nuovi concetti di insegnamento e teorie.

  • valutazione: