RICERCA

Legame donatore-accettore: esempi di sostanze

Il legame donatore-accettore, o coordinamento, è una sorta di legame covalente. Riveliamo le caratteristiche distintive di questo tipo di connessione, daremo esempi che dimostrano la sua formazione.

esempi di collegamenti accettanti i donatori

Legame covalente

Per cominciare, distinguiamo le caratteristiche distintive del legame chimico covalente stesso.

Può essere polare e non polare, ina seconda della posizione della coppia di elettroni tra gli atomi. Se si verifica uno spostamento parziale della densità di elettroni verso uno degli atomi, si verifica un legame chimico polare covalente. Un fenomeno simile è possibile con la formazione di un legame tra non metalli con elettronegatività diversa. Quando aumenta, si verifica uno spostamento significativo della coppia di elettroni verso l'atomo con un grande esponente EO. Quando si crea un legame tra non metalli aventi lo stesso valore di elettronegatività, non vi è uno spostamento di una coppia di elettroni, tale connessione è detta non polare.

Esempi sono ossigeno, idrogeno, ozono, fosforo. La connessione polare è acido cloridrico, acqua, ammoniaca.

C'è un termine speciale con cui si può caratterizzare il numero di coppie di elettroni formate tra gli atomi.

Considerando questo per la formazione di un legameEsso richiede due elettroni avrà tre comunicazione tra gli atomi di azoto, cioè la molteplicità corrisponde a tre. Donor-accettore legame - è un caso particolare del legame covalente polare, ma si presume l'interazione intermolecolari di sostanze.

esempi di sostanze donatore-accettore obbligatorie

Caratteristiche del meccanismo

Per formare un legame covalente convenzionaleabbastanza interazione tra due elettroni (coppia comune). Il legame chimico donatore-accettore è formato come risultato di una coppia di elettroni da un lato (dal donatore), un orbitale non riempito (libero) da un altro atomo (accettore). Nel caso di un legame polare covalente (non polare) e nell'interazione donatore-accettore, gli elettroni diventano alla fine comuni.

il legame donatore-accettore è un caso speciale

Formazione di catione di ammonio

Come si forma il legame donatore-accettore? Esempi di sostanze fornite nel corso della chimica della scuola secondaria sono limitati al catione di ammonio. Analizziamo la sua educazione in modo più dettagliato.

Azoto, che fa parte della molecola di ammoniaca,è nel quinto gruppo (il sottogruppo principale) della tavola periodica. Al suo livello di energia esterna, ci sono cinque elettroni. Quando una molecola di ammoniaca si forma in un legame polare covalente, l'azoto spende tre elettroni, quindi una coppia di elettroni che non partecipa a tale processo rimane inutilizzata.

È lei che gli dà il diritto di manifestare le proprietà del donatore quando le molecole di ammoniaca si uniscono ai dipoli d'acqua. In acqua, il catione di idrogeno non ha i propri elettroni, quindi esibisce le proprietà dell'accettore.

In un momento in cui le molecole di ammoniaca sono sulAbbastanza vicino ai protoni di idrogeno dall'acqua, una nube di azoto composta da due elettroni appare nella sfera di attrazione del catione di idrogeno, diventa comune a loro. Di conseguenza, si verifica la formazione di un legame tetravalente tra azoto e idrogeno, si presume un meccanismo donatore-accettore. Questo, come si suol dire, è un classico esempio di formazione alla comunicazione.

Formazione di catione di ossonio

Nel curriculum scolastico (livello base), noconsiderare il catione di ossonio (idrossonio), dal momento che la teoria protolitica delle soluzioni è studiata solo a livello di profilo. Poiché anche qui viene utilizzato il legame donatore-accettore, alcuni esempi della sua formazione verranno esaminati più dettagliatamente.

Come donatore in questo caso agiràmolecola di acqua, e il protone manifesta le proprietà dell'accettore. Il meccanismo considerato donatore-accettore è quello che viene chiamato la base della chimica dei composti complessi, e quindi merita particolare attenzione. Spiega l'essenza della teoria della decomposizione elettrolitica di acidi, sali, basi una volta disciolte in acqua in cationi e anioni.

Quando tale connessione è forzata, avviene la penetrazione degli elettroni legati nel guscio esterno degli atomi legati da essi. In questo caso, vi è un aumento del numero di elettroni sui gusci esterni di uno.

il legame chimico donatore-accettore è formato come risultato di

Il secondo algoritmo di formazione della comunicazione

C'è un altro meccanismo con cuilegame donatore-accettore. Esempi di tali interazioni sono numerosi, in particolare la formazione di fluoruri metallici. Si osserva l'uso di una coppia di elettroni di uno degli atomi reagenti. Come risultato, un atomo completa il suo guscio al massimo, ma non tutti gli otto elettroni partecipano alla connessione, solo una certa parte di essi. Gli elettroni che non prenderanno parte alla connessione sono chiamati liberi e, con l'aiuto degli altri, viene creato un legame donatore-accettore. Esempi di tale variante di legame donatore-accettore riguardano la formazione di fluoruri di metalli alcalini e alcalino-terrosi. Ad esempio, il sodio, il potassio e il fluoruro di calcio vengono preparati allo stesso modo.

Qual è la differenza tra un legame donatore-accettore? È possibile individuare composti stabili che sorgono a causa di un meccanismo simile per la formazione di composti chimici. Ad esempio, la dissoluzione di acido fluoridrico in acqua, la connessione tra ammoniaca e cloruro di alluminio, portando alla formazione di composti complessi.

meccanismo di accettazione dei donatori è quello

conclusione

Tenendo conto delle regole del donatore-accettoreinterazione, notiamo che i gas inerti possono agire come donatori attivi, poiché hanno il numero massimo di elettroni sul guscio esterno. Sperimentalmente, tale affermazione è stata pienamente confermata e sono stati rivelati ossidi di gas inerti formati proprio dall'interazione donatore-accettore.

Questo tipo di legame covalente ha uno specialevalore nella vita di una persona. Oltre alla partecipazione attiva nella sua vita, grazie alla comunicazione donatore-accettore, è possibile creare prodotti alimentari, vari preparati farmaceutici. Ad esempio, il meccanismo di formazione di catione di ammonio considerato sopra riguarda la formazione di ammoniaca, che è ampiamente utilizzata nella medicina moderna.

  • valutazione: