RICERCA

L'essenza della politica

La politica è un'attività correlata alIl processo di organizzazione e mobilitazione delle risorse per raggiungere obiettivi collettivi. Il concetto stesso è stato applicato fin dai tempi antichi. Quindi, il trattato di Aristotele fu chiamato "Politica". La parola stessa proveniva dall'antica "polis" greca - città-stato, comunità. Quindi, l'essenza della politica, secondo Aristotele, aveva uno stretto legame con la vita della società e dello stato.

J. Blondel ha dato una definizione un po 'diversa. L'essenza della politica, secondo l'opinione dello scienziato politico francese, era, principalmente, l'attività attraverso la quale si raggiungono le decisioni, che vengono successivamente svolte nelle condizioni della società e per il suo bene.

Per un periodo prolungatole rappresentazioni delle attività di cui sopra erano puramente normative. In accordo con ciò, l'essenza della politica consisteva nella "lotta per un ordine giusto", che rappresentava un metodo per ottenere il bene per l'intera società.

Nella scienza, l'interpretazione della definizione dipende dalla posizione teorica dello studente.

Politica nel senso strutturale e funzionaleè una componente obbligatoria dell'organizzazione di ciascun collettivo. Allo stesso tempo, le attività sono direttamente correlate alla definizione degli obiettivi (definizione degli obiettivi / obiettivi), alla coercizione e alla preservazione dell'integrità nella comunità di fronte al pericolo di minacce globali.

D. Easton (scienziato politico americano) ha definito l'essenza della politica come una distribuzione del valore voluta. In altre parole, certi fenomeni sociali erano necessariamente dotati di significato. Il successivo chiarimento degli aspetti specifici era collegato alla definizione dell'ordine di accesso a risorse di importanza sociale.

Gli aderenti all'approccio del conflitto sono determinatila politica come interazione di classe di conflitto (secondo Marx) e l'interazione tra gruppi interessati (secondo i concetti di Truman, Bentley e altre figure).

Un certo numero di specialisti ritiene che questo pubblicoattività finalizzate alla liquidazione coattiva dei conflitti nella società. In questo regolamento valori dello strumento agiscono. Secondo questo concetto, c'è uno spostamento di accento dalla interazione diretta conflitto a garantire la sua soluzione pacifica. Secondo il politologo americano Held, l'incarnazione della politica in corso nei gruppi di combattimento e la cooperazione sulla produzione, l'uso e la distribuzione delle risorse.

Secondo i sostenitori della teoria del razionalescelta, dovrebbe essere analizzato nelle categorie di scambio sociale. In questo caso, la categoria di base per lo studio diventa un obiettivo privato e un interesse individuale. L'attività considerata come un sistema di interazione sociale di individui che cercano di raggiungere collettivamente gli obiettivi, è formata a condizione che sia impossibile raggiungere tali obiettivi individualmente.

L'essenza della politica dei prezzi

Il costo è il più importante economicoindice. L'azienda è costretta a fare i conti con il prezzo e (se possibile) a influenzarlo. Il costo (in un mercato concorrenziale) si forma principalmente sotto l'influenza di fattori che sommano oggettivamente indipendentemente dall'impresa.

L'essenza della politica fiscale

Questa attività è una raccolta diattività nel campo delle tasse e dei pagamenti. Il punto di partenza nell'attuazione della politica fiscale sono le disposizioni in materia fiscale. Le manifestazioni di questo insieme di attività sono benefici, tariffe, oggetti.

La politica fiscale è considerata una parte obbligatoria.politica finanziaria. Gli obiettivi e il contenuto di questa attività sono determinati dalla struttura socio-economica della società, nonché dai gruppi con potere statale.

  • valutazione: