RICERCA

Definizione, proprietà e tipi di algoritmi

Nel mondo del concetto di tecnologia dell'informazioneL'algoritmo è al centro dell'attenzione. Il termine stesso deriva dal nome di Al-Khorezmi, un matematico medievale uzbeko che nel nono secolo era in grado di descrivere chiaramente le regole per eseguire semplici operazioni aritmetiche - cioè, compilava i primi algoritmi.

Algoritmo - definizione

In informatica moderna e matematica, questo termine ha le seguenti definizioni:

- una sequenza di azioni in cui sono definite regole rigorose di attuazione;

- la prescrizione, che determina la sequenza e il contenuto delle operazioni, eseguendo quali, i dati iniziali arrivano al risultato desiderato;

- descrizione accurata di qualsiasi processo computazionale o qualsiasi altra sequenza di azioni;

- La prescrizione più completa e accurata della sequenza di esecuzione di un numero finito di azioni necessarie per una soluzione favorevole di qualsiasi attività di tipo simile

L'algoritmo può essere eseguito da uomo odispositivo automatico - il cosiddetto esecutore formale. Il compito di qualsiasi esecutore è l'implementazione più accurata dell'algoritmo esistente. Un esecutore formale non è obbligato a approfondire l'essenza del processo, spesso perché non è in grado di capirlo. Un esempio di artista formale è una lavatrice che eseguirà un dato programma di lavaggio, anche in assenza di detersivo per bucato o di biancheria nel serbatoio.

L'esecutore dell'algoritmo può eseguire comandi.solo da una lista rigorosamente definita, che è un sistema di comandi. Per ciascuna squadra l'appaltatore stabilisce le condizioni di applicabilità e descrive i risultati dell'attuazione. Per ciascuna chiamata di comando, l'esecutore risponde con un'azione elementare appropriata.

L'esecutore universale dell'algoritmo in informatica è un computer.

Algoritmo e sue proprietà

1) discreteness (o separazione, discontinuità del processo)significa che l'algoritmo rappresenta il processo di risoluzione dei problemi sotto forma di esecuzione sequenziale di semplici passaggi precedentemente definiti. Ogni azione successiva può essere eseguita solo dopo la fine della precedente.

2) certezza implica che tutte le regole dell'algoritmo devono essere chiare e non ambigue. Quindi l'esecuzione dell'algoritmo acquisirà il carattere meccanico necessario senza ulteriori istruzioni o informazioni.

3) efficacia (o finitezza) dell'algoritmo significa che deve portare al risultato desiderato in uno specifico numero finito di passaggi.

4) Personaggio di massa - è l'universalità dell'applicazione dell'algoritmo aun gruppo di alcune attività simili che differiscono solo nel set di dati di origine. I dati di origine possono essere selezionati dal cosiddetto ambito dell'algoritmo.

A seconda degli obiettivi, delle condizioni iniziali, dei modi per risolvere il problema, determinare le azioni del contraente, le seguenti tipi di algoritmi:

1) probabilità (o stocastico) forniscono diversi modi per risolvere un problema, che portano al probabile raggiungimento di un risultato.

2) euristico i tipi di algoritmi implicano questo risultatoIl risultato finale dopo l'esecuzione del programma di azione non è chiaramente definito. Allo stesso modo, non esiste un chiaro ordine di azione dell'artista. Questi algoritmi includono, ad esempio, prescrizioni e istruzioni. Nella loro scrittura vengono usati i metodi decisionali comuni e le procedure logiche, costruite sulla base di analogie che sorgono in connessione con l'esperienza passata.

3) lineare i tipi di algoritmi implicano la costruzione di un insieme di comandi o istruzioni che vengono eseguiti in sequenza stretta uno dopo l'altro.

4) Branching fuori gli algoritmi contengono almeno una condizione, dopo aver verificato quale computer può andare in uno dei numerosi passaggi possibili.

5) ciclico i tipi di algoritmi forniscono piùripetizione di un'azione o operazione su nuovi dati originali. Ad esempio, questi algoritmi includono la maggior parte dei metodi per calcolare e iterare le varianti. Quindi esiste un cosiddetto ciclo di programma, cioè una serie, una sequenza di comandi (il corpo del ciclo), che viene eseguita ripetutamente finché non viene soddisfatta una determinata condizione.

  • valutazione: