RICERCA

La gente del Daghestan: cultura, tradizioni, costumi

Il Daghestan è la repubblica della Russia, che si trovanella parte più meridionale del paese. Inoltre, è multinazionale e unisce 102 nazionalità. Tra di loro ci sono sia popolazioni indigene che visitatori. Le popolazioni indigene includono Avari, Aguliani, Andini, Kubachin, Dargins, Laks, Rutul, Lezgins, Tabasarans, Cesium e altri.

La cultura e le tradizioni dei popoli del Daghestan sono moltosono stati formati per molti anni e tramandati di generazione in generazione. Ognuno di questi popoli ha le sue caratteristiche e differenze, che danno loro identità.

Dogana dei popoli del Daghestan

Avari

Maarulal o Avars sono le persone del Daghestan,numerando circa 577 mila persone. Sono sparsi in tutto il Daghestan occidentale, specialmente nelle zone montuose. La maggior parte di loro sono residenti rurali. Comunicano nella loro lingua Avar, che ha molti dialetti. Gli avari professano l'Islam, ma gli elementi del paganesimo nella loro fede sono ancora presenti. Sono sacri per la natura, onorano e richiedono aiuto, eseguendo rituali magici.

L'occupazione tradizionale per queste persone èallevamento di bestiame e agricoltura. Di animali, i bovini sono allevati preferibilmente, e in montagna - pecore. Gli avari hanno sviluppato una struttura altamente organizzata di agricoltura terrazzata, che in montagna è stata integrata da un sistema di irrigazione. Come altri popoli del Daghestan, gli Avari hanno utilizzato attivamente l'artigianato domestico fin dai tempi antichi. Questi includono la tessitura, il ricamo, la lavorazione a maglia di lana, l'intaglio su legno e pietra, il fabbro.

La gente del Daghestan

Agultsy

Gli Agul del Daghestan vivono nel sudparte. La popolazione di questa popolazione è di circa 8-9 mila persone. Per la comunicazione, usano il linguaggio Agul, che è simile a Lezgin. Questa popolazione vive in 21 insediamenti del Dagestan sud-orientale.

Le tradizioni di questo popolo, così come le tradizioni dei popoliIl Daghestan nel suo complesso è unico. L'occupazione principale per secoli Agulians era l'allevamento del bestiame. Solo gli uomini avevano il diritto di prendersi cura delle pecore. Le donne erano impegnate esclusivamente in bestiame di grandi dimensioni.

La lavorazione del metallo era un aspetto molto importanteaguliani della vita. I fabbri facevano asce, falci, coltelli e falci che sarebbero stati utili in qualsiasi fattoria. Gli aguliani erano eccellenti costruttori. Costruirono ponti, case e moschee. Decorarono i loro edifici con pietre lavorate ad arte, negli ornamenti di cui era esposta l'intera cultura dei popoli del Daghestan.

Il gruppo di popoli andini

Andini - questo è un intero gruppo di nazionalità, cheInclude tali popoli del Daghestan come Akhvakhtsy, Botlikhs, Tindals, Bagulal, Karatin, Godeberins, Chmalals e, in effetti, gli stessi Andiani. Il numero totale di persone di queste nazionalità è di 55-60 mila persone. Vivono negli altipiani del Daghestan occidentale. La comunicazione si svolge in lingua andina con molti dialetti.

Il culto delle Ande descrive le usanzepopoli del Daghestan, dal momento che la maggior parte della popolazione indigena è musulmana sunnita. Le loro principali occupazioni erano anche l'allevamento e l'allevamento del bestiame. Fin dai tempi antichi le case di questi popoli erano costruite in pietra. Le abitazioni a due piani non erano così tante, le case a un piano avevano una forma rettangolare. Quegli andini, che erano impegnati nell'agricoltura, svilupparono il loro calendario agricolo, che aiutò a determinare il momento della semina e della raccolta di certe piante.

I popoli del Daghestan

I Dargins

I Dargins sono la gente del Daghestan, tradizionalmenteabitando in zone di montagna. Il linguaggio, che unirebbe tutti i Dargins, non esiste, ci sono molte varianti della lingua di Dargin. I costumi e le tradizioni dei popoli del Daghestan, così come i Dargini separatamente, sono strettamente connessi con i processi sociali ed economici generali che hanno avuto luogo nell'antico periodo della storia. Erano impegnati in attività solite per gli abitanti di questo territorio, cioè l'allevamento del bestiame, l'agricoltura e l'artigianato nazionale. I Dargins erano famosi per i loro gioielli e prodotti di lana, armi. Le donne lavoravano lana, tessuti e tappeti.

Cultura e tradizioni dei popoli del Daghestan

Kubachins

Questo popolo del Daghestan vive in un piccoloinsediamento di Kubachi nella zona di Dakhadaevsky. Il loro numero non supera le 1900 persone. Inoltre, i Kubachin vivono in altri insediamenti dell'Asia centrale e del Caucaso. La loro lingua madre è Kubachi. Gli abitanti di questo insediamento sono per lo più artigiani. Se coltivavano cibo o pascolavano il bestiame, allora era di natura ausiliaria.

I mestieri più comuni sono stati a lungolavorazione dei metalli, costruzione, intaglio su legno e pietra. Le donne erano impegnate nel lavoro a maglia, nella tessitura, nel ricamo, nel fare il feltro, da cui facevano le scarpe. La conoscenza e l'abilità nella lavorazione del metallo sono state trasferite da padre in figlio. Interessanti sono le danze popolari di Kubachin, che sono state attentamente progettate per eseguire vari rituali.

laks

La parte centrale del Dagestan montuoso è abitataun altro dei popoli - i Laks. La lingua è Lakish, la religione è l'Islam. Questa gente ha vissuto in Daghestan fin dai tempi antichi. La loro principale occupazione è la coltivazione di colture di grano (segale, frumento, miglio, legumi, orzo e altri). È stata anche sviluppata la zootecnia. Dai mestieri sono stati sviluppati tessuti, gioielli, ceramiche, lavorazione della pietra, argento e ricami in oro. I Laktsy erano famosi commercianti, pasticceri e acrobati. Ricco ed epico questa gente. Dalla bocca alla bocca sono state raccontate storie sui grandi eroi del passato e su come hanno combattuto contro il male.

Tradizioni dei popoli del Daghestan

Lezghins

Lezgins si insediò compatibilmente sulle terre del sudDaghestan. Il loro numero in questa regione è di 320 mila persone. La comunicazione avviene nella lingua Lezgin, che è spesso mutata dai residenti locali. La mitologia di Lezgin è ricca di storie sugli dei che controllavano la natura. Ma al posto del paganesimo arrivò il cristianesimo, che a un certo punto sostituì ancora l'islam.

Come tutti i popoli del Daghestan, le Lezgins stavano crescendopiante coltivate, in particolare grano, riso e mais, bestiame allevato. Le Lezgins producevano meravigliosi tappeti noti oltre i loro confini. Anche i commerci comuni erano la tessitura, la filatura, la produzione di feltro e gioielli. Le Lezgins sono anche conosciute per la loro danza popolare - Lezginka, che è diventata tradizionale per tutti i popoli del Caucaso.

Cultura dei popoli del Daghestan

Rutul

Il nome di questo popolo viene dalun grande insediamento - Rutul, situato nel Sud Dagestan. Queste persone parlano rutuliano, ma i suoi dialetti sono in gran parte differenti. La tradizione è tradizionalmente per questa zona - l'Islam. Inoltre ci sono elementi di paganesimo: l'adorazione delle montagne, le tombe dei santi. Un'altra caratteristica è che, insieme ad Allah, i rutul ne riconoscono un'altra, il loro dio, Yinshli.

Tabasaran

Questa gente vive anche nel Sud Daghestan. Il loro numero è pari a 90 mila. Man. lingua Tabasaranskiy è diviso in dialetti meridionali e settentrionali. convinzioni di base - l'Islam. Le classi sono anche molto tradizionale per questa regione - l'allevamento e l'agricoltura. I tabasarani sono maestri nella tessitura di tappeti, ceramiche, forgiatura, lavorazione del legno e produzione di calze con motivi diversi. Sufficientemente sviluppati vari generi del folklore, come le leggende mitiche e canti popolari.

Dogana dei popoli del Daghestan

Il gruppo di nazioni Zee

Ai popoli Tsez appartengono Ginuhtsi, Bezhta,cesio, gonzibtsy e hvarshiny. Non esiste un linguaggio comune, le persone comunicano nei loro dialetti. Per questi popoli, i legami di sangue delle famiglie, i cosiddetti tukhumas, sono stati per lungo tempo di grande importanza. Queste associazioni hanno aiutato ogni membro, hanno scelto la festa più vantaggiosa per il matrimonio. Dei prodotti utilizzati latte, carne secca e fresca, cereali, farina, frutta fresca e secca. Sebbene queste persone professino l'Islam, la fede nei geni, nei folletti, nei diavoli e nelle streghe viene preservata.

Quindi, il Daghestan è la cullamolti popoli La cultura e le tradizioni dei popoli del Daghestan hanno conservato i loro tratti distintivi, il che li rende interessanti per lo studio. La loro fede ha unito le caratteristiche principali dell'Islam con i resti del passato pagano, che li rende unici.

  • valutazione: