RICERCA

San Marco - una piazza con una storia millenaria

Piazza San Marco a Venezia (Italia) è indicata atutte le guide turistiche per i turisti che visitano la regione. È giustamente il principale della città. Un altro nelle vicinanze non può essere paragonato con esso né per dimensioni né per i monumenti storici, culturali e architettonici qui presentati. I residenti della città erano soliti chiamarla Piazza (area - tradotto dall'italiano). Tutti gli altri luoghi simili a Venezia, chiamano campo (campo) o campiello (campo piccolo).

Piazza San Marco

San Marco - la piazza principale di Venezia

È consuetudine suddividere il suo territorio in due sezioni. Piazza - la parte principale e più grande di esso. Piazzetta - una trama che domina l'argine. Possiamo dire che questo è il cancello dal mare. Fu la prima volta che i turisti arrivarono a Venezia con l'acqua. All'ingresso immediatamente si scorgono due maestose colonne di marmo con sculture simboliche nella parte superiore.

San Marco - area, simile a un modulotrapezio. La sua lunghezza è di 175 m, la larghezza minima è di 56 me il massimo di 82. In precedenza, durante la sua educazione (IX secolo), era molto più piccolo. Fu menzionata solo una piccola piattaforma di fronte alla Cattedrale di San Marco. Proprio in quel momento, le reliquie del santo arrivarono a Venezia. La cattedrale fu eretta in suo onore e iniziò a proteggere la città. Nel tempo, il santuario fu ricostruito e ampliato, aggiungendo nuove decorazioni e dettagli architettonici alla già magnifica struttura.

Piazza San Marco a Venezia

storia

Il posto ha acquisito particolare importanza e importanza fin dall'829dell'anno in cui le reliquie dell'Apostolo Marco, estratte dai mercanti di Alessandria, furono sepolte nella basilica costruita. Da allora, San Marco, la piazza di fronte a un santuario religioso, è diventata anche un importante luogo di pellegrinaggio. Nel 1267 fu pavimentato in muratura.

Vicino alla cattedrale per diversi secolifu eretto un maestoso campanile, che fu completato solo nel XVI secolo. Già nel 1177, papa Alessandro III e l'imperatore Barbarossa riconciliavano in questa piazza. Tradizionalmente si svolgevano importanti processioni cerimoniali, tornei e tori simbolici. Sulla piazza dopo aver prestato giuramento, i Veneziani trasportavano i grandi cani, che erano entrati nei diritti e si sedettero sul trono.

Gli organizzatori sentivano che il territorioil luogo cerimoniale è insufficiente e nel 1777 fu ampliato fino alle dimensioni attuali. Dal 1807, la cattedrale ricostruita di San Marco divenne la cattedrale. Nel 1902, il famoso Campanile crollò sulla piazza. Ma il magnifico edificio è stato restaurato nella sua forma originale un decennio dopo.

Piazza principale di Venezia San Marco

viste

Cos'altro è famosa Venezia? San Marco è uno dei sei quartieri della città. È considerato il cuore della città ed è conosciuto, tra cui la famosa piazza con lo stesso nome. Il posto dominante su di esso è il Palazzo Ducale. Sopravvisse alla distruzione e agli incendi. Il Senato, il Gran Consiglio, i giudici e persino la polizia segreta si sono seduti nel magnifico edificio in varie occasioni. Ma, soprattutto, era la residenza principale del Doge della Repubblica.

Oltre al già citato campanile in mattoni rossi,torreggiante quasi 99 metri e utilizzato come un faro per le navi di notte, la torre di guardia non così alta, ma non meno famosa nel complesso architettonico circostante è piacevole alla vista. È adiacente alla facciata delle vecchie procure. Di interesse è l'edificio riccamente decorato con statue e bassorilievi alla base del Campanile - Loggetta, originariamente concepito come una struttura per incontrare i nobili che arrivano in città. Per non parlare della squisita facciata a due piani della Biblioteca Nazionale di San Marco. L'area, secondo gli esperti, è l'esempio più chiaro dell'architettura architettonica medievale.

Piazza San Marco a Venezia, Italia

modernità

C'è un'opinione che la piazza San MarcoVenezia insieme alla città scende gradualmente in acqua. Forse nei prossimi decenni, l'area circostante a causa dell'innalzamento del livello del mare diventerà inadatta per l'abitazione. Ma ora tutte le attrazioni sono aperte ai turisti. Nel Palazzo Ducale c'è un museo unico.

È difficile sostenere che è più grandeedificio storico - esterno o interno. Il museo espone le collezioni più ricche, trofei, mappe, documenti storici. È possibile acquistare souvenir per tutti i gusti, per osservare il magnifico panorama dal ponte di osservazione della cappella o della basilica.

San Marco - Piazza dei Piccioni

Perché dire così tutti quelli che hanno visitato Venezia? C'è una leggenda su un paio di uccelli una volta donati al doge in occasione dell'incoronazione. Usciti dalla gabbia, si sedettero sull'arco consacrato della basilica costruita. Era considerato un buon segno, quindi i piccioni furono successivamente rilasciati in occasione della Domenica delle Palme. La tradizione ha portato al fatto che gli uccelli non volarono via e si stabilirono nella zona. Nella piazza erano al sicuro, venivano costantemente nutriti.

Le autorità hanno dovuto risolvere i problemi di pulizia.attrazioni dai prodotti di attività vitale di piccioni. La loro cucciolata non permetteva ai turisti di apprezzare appieno la maestosa bellezza delle attrazioni storiche e culturali. Su numerosi archi e sporgenze era necessario installare strutture che distraggano gli uccelli. Ci sono stati periodi in cui sono state imposte persino restrizioni alla vendita di mangime per pollame.

Venezia San Marco

Recensioni dei turisti

Quasi tutti quelli che potevano ammirare la grandezzaSan Marco, notano un'incredibile concentrazione di capolavori per unità territoriale. Un'impressione indelebile è data dalla spaziosità della piazza, che è particolarmente sentita dopo aver lasciato le strette vie di Venezia. La mancanza di macchine stupisce e le banchine con le barche al posto delle strade sorprendono.

Quasi tutti sono unanimi in una cosa: un postocosì unico che è impossibile descriverlo a parole. Questi capolavori devono essere visti. E considerare tutto in una volta semplicemente impossibile. Pertanto, chi era a San Marco, cerca di rivedere la maestosa piazza. E quelli che hanno solo sentito parlare di lei sognano di vedere tutto con i propri occhi.

  • valutazione: