RICERCA

L'uomo come essere biosociale: cosa significa?

Per capire perché una persona -Essendo biosociale, si dovrebbe capire il significato del termine "biosociale". Il concetto implica un sistema di comportamento, che è una simbiosi di fattori biologici e sociali.

l'uomo come essere biosociale
In altre parole, il comportamento delle creature biosociali (le persone) è simultaneamente determinato da istinti naturali, caratteristiche psicologiche e abilità sociali.

L'uomo come essere biosociale è una forma di essere molto speciale. Noi siamo la sua parte inseparabile, ma allo stesso tempo influenziamo l'essere cambiandolo. Noi siamo l'oggetto e il soggetto della conoscenza allo stesso tempo.

Nessuna scienza isolata, che si tratti di biologia,psicologia, anatomia o simili non è possibile creare un'immagine di una persona intera. Solo la filosofia cerca di farlo, ma la sua conoscenza si riduce allo studio della natura universale.

Perché sta succedendo questo?

È proprio perché una persona, come essere biosociale, contiene troppi aspetti. Ha le seguenti caratteristiche:

essere umano biosociale

  • Segni umani, ad es. è rappresentativo di una particolare specie.
  • Speciale, il che significa che ogni individuo è un rappresentante di una particolare razza, nazionalità, etnia.
  • Specifico: personalità, psiche, talenti, inclinazioni, bisogni.

L'uomo come essere biosocialeÈ anche considerato a causa della sua duplice natura e origine. Da un lato, sebbene sia altamente organizzato, l'animale, cioè organismo biologico. D'altra parte, è una creatura che possiede abilità sociali, politiche, culturali e altre uniche. È questa caratteristica che rende possibile considerare che l'uomo è un essere biosociale o, nelle parole di Aristotele, "un animale politico".

Da un lato, il sostentamento dei rappresentantila nostra specie è determinata dall'origine biologica. Un individuo è in grado di ereditare le caratteristiche biologiche della sua specie, ha una predisposizione a una certa durata della vita, malattie, tipo di comportamento, temperamento.

creatura biosociale

D'altra parte, una persona non ha una chiarapredisposizione al giorno o alla vita notturna, tipo di cibo, comportamento (branco, ad esempio). Pertanto, a differenza degli animali, può svilupparsi in qualsiasi direzione.

I bisogni umani sono inestricabilmente legati ai suoiper natura Solo la natura si manifesta nel corpo, i bisogni fisiologici, gli istinti (ad esempio, la necessità di mangiare, riprodursi, ecc.) E la coscienza sociale. Tuttavia, sia il principio naturale che il sociale costituiscono un singolo conglomerato, che, nella sua essenza, è l'essere.

A proposito, c'è un dibattito sulla natura umana nella scienza. Alcuni scienziati ritengono che la natura sia determinata esclusivamente dalla genetica della specie: eretta, respirando con l'aiuto dei polmoni, ecc., Altri includono il concetto e la psiche dell'individuo, il suo intelletto e lo sviluppo emotivo. Ciò conferma anche la complessità della natura umana.

Inoltre, la coscienza è psicologica.manifestazione, che è un prodotto del cervello, e il cervello ha un'origine biologica. Questa è un'altra prova della verità che una persona come un essere biosociale può essere vista simultaneamente da diverse prospettive.

  • valutazione: