RICERCA

Programmazione di microcontrollori per principianti: facile e conveniente

Il tema del design elettronico sta diventando sempre più popolare. Portiamo alla vostra attenzione un articolo che vi dirà quale programmazione del microcontrollore è per i principianti.

Quali microcontrollori esistono?

programmazione di microcontrollori avr
Prima di tutto, è necessario descrivere la situazione conmicrocontrollori. Il fatto è che non sono prodotti da una sola azienda, ma da più di una volta, quindi ci sono diversi microcontrollori che hanno parametri diversi, caratteristiche diverse se usate e diverse possibilità. Differiscono in velocità, interfacce aggiuntive e numero di uscite. I più popolari in tutta l'ex Unione Sovietica sono rappresentanti del PIC e dell'AVR. Programmare microcontrollori AVR e RIS non è difficile, il che ha assicurato la loro popolarità.

Come sono programmati i microcontrollori?

programmazione di microcontrollori per principianti
Programmazione del microcontrolloreeffettuato, di regola, con l'aiuto di dispositivi speciali, che sono chiamati programmatori. I programmatori possono essere acquistati o fatti in casa. Ma quando lampeggia un microcontrollore usando un programmatore improvvisato, la possibilità che si trasformi in un "mattone" è piuttosto alta. C'è un'altra opzione che può essere considerata sull'esempio della scheda Arduino. La scheda funziona su Atmel MK e sono programmati i microcontrollori AVR. La scheda dispone già di un bootloader pre-flashed e di una porta USB che consentono di flashare in modo sicuro il microcontrollore utilizzato, non consentendo all'utente l'accesso ai dati che questo MK può disabilitare. Programmare microcontrollori per principianti non è così difficile come potrebbe sembrare, e con una certa abilità e ingegnosità vi eviterà di dover ricorrere a un nuovo meccanismo.

Differenze hardware di diversi microcontrollori

linguaggi di programmazione del microcontrollore
Quando si sceglie un microcontrollore dovrebbe pagareattenzione ad alcune delle differenze hardware non sono nemmeno diverse società, ma anche nella stessa gamma di modelli. Innanzitutto occorre prestare attenzione alla possibilità di sovrascrivere le informazioni sul microcontrollore. Questa funzione ti permetterà di sperimentare con un MK per molto tempo. Anche prestare attenzione al numero di pin con il loro scopo. Non privare l'attenzione e la frequenza del cristallo, su cui lavora lo schema: il numero di operazioni al secondo che il microcontrollore può eseguire dipende da esso. Quando si esaminano queste caratteristiche, così come la memoria del MK, all'inizio potrebbe sembrare che non ci sia nulla di sensato sui microcontrollori, ma questo è un equivoco. Ricorda che la programmazione di microcontrollori per principianti non richiede la migliore tecnologia all'inizio, ma puoi prendere qualcosa di più potente come riserva.

Linguaggi di programmazione microcontrollore

programmazione microcontrollore su si
Come linguaggi di programmazioneVengono utilizzati due microcontrollori: C / C ++ e assemblatore. Ognuno di loro ha i suoi vantaggi e svantaggi. Quindi, se parliamo di assemblatore, allora è possibile fare tutto molto sottilmente ed efficientemente, questo è particolarmente importante quando non c'è abbastanza RAM o capacità operativa (che, tuttavia, accade piuttosto raramente). Ma i suoi programmi di studio e di scrittura richiedono molto impegno, puntualità e tempo. Pertanto, per lo sviluppo basato sui microcontrollori, vengono spesso utilizzati i linguaggi di programmazione C e C ++. Sono più comprensibili, nel loro aspetto e struttura, sono vicini al linguaggio umano, sebbene non lo rappresentino nel loro pieno significato. Hanno anche una funzionalità molto ben sviluppata che può facilmente interagire con l'hardware, immaginando che questo sia solo un elemento del programma. Con tutti i suoi ovvi vantaggi in C e C ++, creano programmi più estesi rispetto all'assembler.

Anche a volte, quando criticoè lo spazio operativo utilizzato, è possibile connettere queste lingue. Quasi tutti gli ambienti di sviluppo per C e C ++ hanno la possibilità di installare inserti assembler nel programma. Pertanto, in caso di problemi in una sezione critica, è possibile scrivere un inserto assemblatore e integrarlo nel firmware per il microcontrollore e scrivere il firmware stesso, più precisamente, la maggior parte, in C o C ++. Programmare microcontrollori sul SI è più facile, così tante persone scelgono queste lingue. Ma quelli che non hanno paura delle difficoltà e vogliono capire le caratteristiche dell'attrezzatura, possono cimentarsi con l'assemblatore.

Parole di separazione

Se vuoi sperimentaremicrocontrollori, va bene. Puoi solo consigliare di essere paziente e persistente, e quindi qualsiasi obiettivo fissato per l'inventore sarà fattibile. Programmare microcontrollori per principianti e per persone con esperienza sembra diverso: ciò che è difficile per i principianti, per quelli esperti, è una routine. La cosa principale è ricordare che tutto ciò che non contraddice le leggi della fisica è fattibile e risolvibile.

  • valutazione: