RICERCA

Biografia di Andrei Mironov: una storia di talento

7 marzo 1941 nell'ospedale di maternità di Mosca Grauermanaè nato il futuro attore del periodo sovietico e post-sovietico, Artista popolare di Russia Andrei Mironov, la cui biografia ha immediatamente promesso di essere difficile. I genitori, Alexander Menaker e Maria Mironova, erano famosi intrattenitori. Da quando Andryusha è apparso alla vigilia della Giornata internazionale della donna, hanno spostato il tempo di nascita del bambino con diverse ore di anticipo e ha annunciato il piccolo Andrei Menaker come un regalo all'8 marzo a tutte le donne del mondo. Naturalmente, ciò avveniva in una ristretta cerchia di amici, ma lo scherzo fu un successo clamoroso.

biografia di Andrei Myronov
Ma presto iniziò la guerra, e cosìla biografia di Andrei Mironov ha ricevuto la prima pagina, tragica. Il teatro in miniatura di Mosca, in cui lavorarono Mironova e Menaker, fu evacuato a Tashkent insieme all'intero cast. Dopo la guerra la famiglia tornò a Mosca e Andrei entrò nella prima classe. Il ragazzo ha studiato bene, anche se a volte ha perso le lezioni per guardare un nuovo film in un cinema vicino alla scuola. Quando Andrew passò in terza elementare, le nuvole incombevano sulla sua famiglia. Nel paese è stato aperto il cosiddetto caso di medici sull'attività distruttiva dei medici negli ospedali di Mosca. Biografia di Andrei Mironov contiene informazioni sugli eventi di quel periodo. E anche se nessuno nella famiglia di Alexander Menaker aveva qualche rapporto con la medicina, doveva temere la persecuzione, dal momento che le azioni della procura avevano un chiaro orientamento antisemita. Sotto la pressione delle circostanze, Andrei Menaker cambiò il suo nome e divenne Andrei Mironov.

biografia dell'attore andrey mironov
La prima conoscenza di Andrey con l'arte del cinemafu tenuto nel 1952, quando il film "Sadko" fu girato a Mosca e il regista A. Ptushko iniziò a reclutare giovani uomini per ruoli episodici. Anche Andrei Mironov fu invitato. Doveva interpretare il ruolo di un mendicante. Tuttavia, ha disdegnato i vestiti strappati e sporchi, che ha dovuto mettere su se stesso, ed è stato immediatamente licenziato. Il debutto nel film non ebbe luogo, ma Andrew partecipò con entusiasmo alle esibizioni degli spettacoli dello studio teatrale della scuola, organizzato dall'insegnante Nadezhda Panfilova.

Andrei Mironov biografia

Dopo la scuola, Andrei Mironov è entrato nella scuolal'arte teatrale di nome Shchukin, mentre nessuno sapeva da che tipo di famiglia provenisse. Così, quasi in incognito, Andrei fu accettato per il primo anno e iniziò i suoi studi sotto la guida del famoso regista Joseph Rapoport. La biografia di Andrei Mironov è stata continuata. Secondo i ricordi dei suoi compagni, era uno studente studioso, non mancava le lezioni e sognava un diploma rosso. Per il successo scolastico, non ha nemmeno pensato di girare un film, a differenza dei suoi compagni, che hanno sfruttato ogni occasione per partecipare alla folla. E solo nel quarto anno, Andrew ha recitato nel film "E se è amore?". Così, la biografia dell'attore Andrei Mironov nei suoi anni da studente includeva solo una pagina dedicata al cinema.

Dopo essersi diplomato, è entrato al Teatro di MoscaSatira, che è diventato il suo nativo per molti anni. In futuro, Andrew ha combinato con successo il lavoro con le riprese nei film. I film sul giovane "Mio fratello minore", "Tre più due" hanno avuto un successo costante con il pubblico. E nel 1966 Mironov ha interpretato il ruolo di un Dima storpiato nel film "Attenti alla macchina" messo in scena da Eldar Ryazanov. Ma il capolavoro cinematografico più popolare è stato il dipinto "The Diamond Arm", nel quale ha interpretato il classico mascalzone Kozodoev, affascinante e vicino. Tuttavia, in generale, la biografia di Andrei Mironov si sviluppò in modo tale che i suoi ruoli principali erano nel teatro della Satira. Hanno costituito la sua intera vita, brillante e, purtroppo, di breve durata. L'attore è morto improvvisamente nel 1987 al teatro di Riga, nel bel mezzo della messa in scena nella commedia "Crazy Day, o The Marriage of Figaro".

  • valutazione: