RICERCA

Principi di base della tassazione nella Federazione Russa

I principi classici della tassazione eranoaperto e formulato da Adam Smith, e sebbene nella sua interpretazione siano ora parte della storia, ma continuano a fungere da guida per lo sviluppo e il miglioramento dei sistemi fiscali in molti paesi del mondo. Nel corso della sua esistenza, questi principi basilari di tassazione sono stati costantemente integrati, trasformati in vari concetti economici. Solo a cavallo tra il XIX e il XX secolo i principi economici della tassazione iniziarono ad essere applicati come criteri concreti per la creazione di sistemi fiscali in un certo numero di paesi europei.

Nella realtà moderna, i principiLa tassazione nella Federazione Russa è intesa come le disposizioni più fondamentali e generali della costruzione di un sistema di tassazione che assicuri la stabilità economica della società e la soluzione dei compiti di sviluppo economico che la affrontano.

I motivi principali per cui queste disposizioni sono individuate come principi sono:

- l'obbligo di avere una giustificazione economica;

- Possibilità di realizzazione nell'ambito del sistema fiscale della Federazione Russa;

- non dovrebbero contraddire le disposizioni fondamentali dei sistemi fiscali degli Stati esteri.

Esaminiamo brevemente il contenuto di questi principi.

  1. Il principio di legalità presuppone che nessunonulla può limitare le libertà dei cittadini, tranne nei casi previsti dalla Costituzione. La tassa in questo senso, agisce come una restrizione legittima, che si basa sulla legge, sul buon senso e serve gli interessi della società nel suo complesso. Il principio stabilisce anche che vengono pagate solo le tasse legittime.
  2. Il principio dell'universalità procede dalla comprensione e dal riconoscimento dell'uguaglianza di tutti davanti alla legge e dell'obbligo di pagare le tasse senza eccezioni, ad eccezione di quelle che sono anche definite dalla legge.
  3. I principi di tassazione nella Federazione russa, che prevedonoosservanza dell'equità nello svolgimento della tassazione. Oltre alla legislazione fiscale propria, le disposizioni di giustizia sono fissate nella Federazione russa costituzionalmente. Il senso fiscale di questo principio è che le tasse dovrebbero promuovere un'equa ridistribuzione della ricchezza in tutta la società.
  4. Il principio di pubblicità richiede la ricerca di un equilibrio equo tra gli interessi dello stato e della società.
  5. I principi di tassazione nella Federazione Russa, chestabilire che l'introduzione e la regolamentazione delle imposte è appannaggio solo del legislatore, che organizza la procedura prevista per l'approvazione delle imposte.
  6. Disposizioni secondo cui tutte le tasse devono essere giustificate e opportune costituiscono un principio di validità economica.
  7. Il principio di presunzione di interpretazione e interpretazionela legislazione fiscale a favore del contribuente prevede che tutte le ambiguità sul pagamento delle tasse debbano essere considerate e interpretate a favore dei contribuenti.
  8. La comprensione da parte dei contribuenti di quale tassa è pagata ea chi è fatta è il contenuto del principio di certezza della tassazione.
  9. Il divieto di violazione dello spazio economico comune è determinato dal contenuto del principio dell'unità della politica fiscale.
  10. I principi di tassazione nella Federazione Russa, che presuppongono l'integrità, l'uniformità e l'uniformità delle imposte e delle procedure fiscali in tutto il paese, costituiscono il principio dell'unità del sistema fiscale.

L'attuazione di questi principi nella Federazione Russa ètenendo conto delle peculiarità della forma della struttura statale del paese e del suo sistema di bilancio. Costruiti sulla base del federalismo, prevedono l'esistenza di un modello di budget a tre livelli, in cui tutti questi principi agiscono e si manifestano senza restrizioni e cambiamenti.

  • valutazione: