RICERCA

Chiesa di Zosima e Savvatia: la storia del santuario

Per la prima volta viene menzionato il villaggio di Golyanovodocumenti risalenti agli anni '60 del XVII secolo. L'insediamento ricevette il suo nome grazie a un piccolo pesciolino che a quei tempi era abbondante nei bacini idrici locali. Quindi Golyanovo apparteneva allo zar Alexei Mikhailovich Romanov. Attraverso il villaggio c'era un'antica strada Khomutovskaya, che conduceva da Mosca direttamente al grande apiario, situato sulla riva del fiume Klyazma.

costruzione

Intorno allo stesso tempo, e fu costruitola chiesa di legno di Zosima e Savvatia, gli operai delle meraviglie del Solovetsky. Presumibilmente, la sua costruzione iniziò per ordine dello zar Alexei Mikhailovich stesso. Dopo il suo completamento, il tempio iniziò immediatamente a ricevere contenuti dal vicino villaggio di Pokrovsky, e ricevette anche le decime di falciatura e la stessa quantità di terra arabile. Fu su questi redditi che furono conservati il ​​tempio e il suo clero. Inoltre, presto Golyanovo costruì anche una fabbrica di candele.

Dopo che la chiesa di Zosima è stata eretta qui eSavvatia, questo accordo non poteva più essere considerato un accordo. Da quel momento Golyanovo divenne un villaggio a tutti gli effetti. È noto che questa chiesa era popolare tra i parrocchiani, poiché era visitata non solo dai residenti locali, ma anche dai contadini dei villaggi vicini: Abramtsevo, Chernitsyno e Kobylino.

La Chiesa di Zosima e Savvathia

L'erezione di una nuova chiesa

Dal 1765, il villaggio di Galyanovo insieme con i vicinii villaggi appartenevano già al Palazzo della Cancelleria. Poiché questa proprietà non ha portato alcun reddito, all'inizio del XIX secolo fu trasferita alla proprietà privata. Nel 1805 fu acquistato da un certo Sergeyev e, sei anni dopo, il suo consigliere interno Prince NN Trubetskoi era già in carica. Tra l'altro, la tenuta di quest'ultimo comprendeva non solo il villaggio di Golyanovo, ma anche i villaggi circostanti, come Sukovo, Abramtsevo, Lukino e Nikolsky.

Dopo la guerra con Napoleone e il totaleil saccheggio della proprietà di Trubetskoy a Govorov da parte dei francesi, il principe e sua moglie si trasferirono a Golyanovo. Con il loro arrivo nel villaggio iniziò una nuova vita. La tenuta di Trubetskoi ha cominciato a cambiare letteralmente sotto i nostri occhi: un parco è stato costruito intorno ad esso e creato un grande stagno. Da quel momento, Golyanovo cominciò a essere considerato la proprietà centrale dei Trubetskoe.

Queste trasformazioni hanno colpito sia la Chiesa di Zosima cheSabbazio. Sul sito del vecchio tempio in legno eretto uno nuovo, fatto di mattoni. Fu consacrato nel 1842. I principi di Trubetskoy hanno svolto un ruolo importante nel revival della chiesa, in quanto erano i principali contributori alla costruzione del santuario.

descrizione

Originariamente una nuova chiesa di Zosima e Savvatia inGolyanovo era diviso in due parti: l'inverno e l'estate. Il primo consisteva in una cappella, che comprendeva il refettorio e il trono, dedicata ai santi martiri Natalia e Adriano. La parte fredda del tempio era costituita da un quadrilatero con un trono, organizzato in onore del reverendo Savvaty e Zosima Solovetsky. Accanto al nuovo edificio fu anche innalzata la cappella di pietra.

La Chiesa di Zosima e Savvatia sono state costruite amolto alla moda in quei giorni, lo stile Impero, riferendosi al tardo classicismo. Come già accennato in precedenza, il suo refettorio aveva una sola cappella. E dove ora c'è la "fonte vivificante", una chiave viva veniva battuta.

La Chiesa di Zosima e Savvaty a Golyanovo

Alla fine del XIX secolo la tenuta di Trubetskoi si trasferì aProprietà Partnership Balashikha manifattura. Nel 1872, un grande put sulla dimensione di oltre 2,5 mila. Decime, che comprendeva il villaggio di Nikolskoye, Golyanovo e diversi altri villaggi vicini, era nelle mani del mercante AN Pribilof. E 'anche continuato a produrre i loro prodotti e che è stato una volta che il reale fabbrica di candele, è ora di proprietà di Mosca Ufficio Diocesano.

rinascita

Dopo la Rivoluzione d'Ottobre, Golyanovo, come il tuttoil paese, si aspettava una trasformazione significativa, che non poteva aiutare a offendere la chiesa di Zosima e Savvatia. Negli anni '30 il tempio fu chiuso e una fabbrica di maccheroni fu collocata nei suoi locali. Solo alla fine di marzo del 1990 fu finalmente restituito alla Chiesa ortodossa dopo molti anni di profanazioni e devastazioni. A quel tempo era un edificio fatiscente.

Chiesa di Zosimo e Savvazia

Negli ultimi anni, il tempio è notevolmente cambiato.Ora la chiesa è completamente rinnovata. Sul territorio del santuario è un bellissimo giardino fiorito, e nel suo centro batte una fontana. Dietro la chiesa è stata costruita una scuola domenicale a tre piani, dove si trova anche un museo in cui sono esposte sculture e dipinti. Inoltre, l'edificio ha una sala conferenze e una biblioteca. Ora non c'è traccia delle antiche rovine e il maestoso campanile invita di nuovo i parrocchiani al tempio per la glorificazione dell'Altissimo.

Chiesa di Zosima e Savvatia del Monastero Trinità-Sergius

È noto che il santuario di Golyanovo non lo èl'unico dedicato a questi operai miracoli Solovetsky. C'è un altro tempio situato sul territorio del Monastero Trinità-Sergius. Questa chiesa fu costruita nel 1635-1637. Fu costruito nello stesso periodo delle camere in pietra, che in seguito ospitarono la clinica del monastero. Secondo il vecchio inventario, inizialmente c'erano cinque campane al tempio. Le sue proporzioni slanciate e corrette, così come la decorazione straordinaria della facciata con un uso piuttosto generoso di piastrelle verdi irrigate, ne fecero uno dei monumenti architettonici più interessanti del primo Seicento.

Chiesa di Zosima e Savvatia del Monastero Trinità-Sergius

Chiesa di Zosima e Savvatia della Trinità-SergioIl monastero fu costruito con l'aiuto attivo di Alexander Bulatnikov, che fu nominato una cantina Troitsky tra i monaci del monastero di Solovetsky. Ora svolge la funzione della chiesa domestica delle camere dei viceré. Nel resto del complesso degli edifici ci sono le camere della cattedrale e le camere del governatore stesso.

  • valutazione: