RICERCA

Quando vai al decreto

Molte future madri da qualche parte a partire dalla metà del quintoil mese della gravidanza inizia a preoccuparsi di quando andare in congedo di maternità. Fin dall'inizio, vale la pena di chiarire che ognuno di noi ha il diritto di decidere se abbiamo davvero bisogno di cure su un decreto o se dovremmo continuare a "bruciare" nel nostro lavoro preferito e correre all'ospedale di maternità con contrazioni direttamente dal posto di lavoro.

Quando la tossiemia è una fase iniziale della gravidanzapassa, la donna incinta inizia a sentirsi di nuovo. Durante questo periodo, sembra che il lavoro non interferisca affatto con la gravidanza. Ma già il 6 ° mese, la pancia che appariva cominciò a interferire, le gambe gonfie e la schiena doloranti, e la fatica comincia a tormentarsi quasi immediatamente. Vale la pena rischiare la salute del nascituro e continuare a lavorare, o è molto meglio stare a casa e dedicarsi completamente a comunicare con un piccolo miracolo, anche se è ancora nello stomaco. A proposito, anche se continui a lavorare, lo stato non pagherà per il lavoro e per il decreto. Inoltre, quando si prende cura di una donna incinta, il suo stipendio viene pagato senza detenere denaro per la cassa pensione.

Così, quando partono in congedo di maternità, diventanoil proprietario di una grande quantità, che probabilmente vale la pena spendere per il bambino. Come si ottiene un sacco di soldi? Per prima cosa devi chiarire a che ora le donne incinte vanno in congedo di maternità. Se una donna sta aspettando un bambino, il congedo viene rilasciato dalla settimana 30 e se due o più figli, poi da 28. Durata - 140 giorni, i.e 70 giorni prima della nascita del bambino e 70 giorni dopo. Quando si prende cura della vacanza di una donna incinta, il denaro viene dato immediatamente per 140 giorni, più due o tre settimane se il bambino è nato da un taglio cesareo. Per molte mamme, questi soldi aiutano a organizzare un angolo per il futuro bambino. Culla, passeggino, abbigliamento, giocattoli, ecc.

Quando vai in congedo di maternità, non impegnarti immediatamentepulire l'appartamento o darti più esercizio. Credimi, dopo la nascita del bambino, sarai così stanco che non presterai particolare attenzione all'appartamento pulito. È meglio dedicare due mesi e mezzo prima della nascita del bambino alla persona amata, andare (basta andare e non volare) da qualche parte per rilassarsi, camminare, leggere libri e, in effetti, fare qualcosa che ha sempre desiderato, ma non ha funzionato. Se questo non è il tuo primo bambino, allora quando vanno in congedo di maternità, è meglio dedicarsi completamente al primo figlio, perché dopo la nascita del secondo non sarai in grado di dedicargli molto tempo. Preparalo per il fatto che presto ce ne saranno due nella famiglia. Dì che la mamma non amerà qualcuno di più, e qualcuno di meno. Solo il cuore di mia madre raddoppierà, così che ci sia abbastanza spazio per tutti.

Durante la gravidanza, non è necessario pensare "quantoandare in congedo di maternità, "ma di qualcos'altro: di che colore dovrebbe essere la carrozzina, quale dovrebbe essere il disegno della culla, che tipo di biancheria da letto comprare, ecc. Cerca di fare scorta di tutto ciò di cui hai bisogno, dai pannolini alle borse di maternità. Lasciando il congedo di maternità, non aver fretta di tornare immediatamente al lavoro. Credimi, tra qualche mese la tua vita cambierà così tanto che non vorrai tornare indietro. Inoltre, ogni mamma ha un legittimo tre anni di congedo di maternità dopo la nascita di un bambino. Non fidarti della sua tata o nonna, perché allora puoi saltare i momenti più importanti della vita del tuo piccolo miracolo.

Restare a casa almeno fino al momento in cuiil bambino avrà un anno, non ti sacrificerai, ma goditi ogni giorno trascorso accanto a questo minuscolo ometto che sta crescendo proprio davanti ai tuoi occhi. Qualche lavoro vale la pena di perdere questo miracolo quotidiano? La risposta è inequivocabile - no, non ne vale la pena. Apprezza ogni momento della gravidanza, ogni secondo trascorso accanto al tuo bambino, perché il tempo vola così velocemente!

  • valutazione: