RICERCA

Livelli di gestione nell'organizzazione

Qual è l'organizzazione della gestione aziendale? Si tratta di un ordinamento generale dell'impresa, che specifica la sequenza di azioni, nonché i limiti entro i quali devono essere svolte le attività. L'ambiente socio-economico dell'impresa è l'oggetto dell'organizzazione manageriale. Include dipendenti, lavoro, finanza, risorse informative.

Per organizzare la gestione di un'azienda, è necessario eseguire una serie di attività:

  • fissare obiettivi;
  • creare una comunità di persone;
  • formare una struttura organizzativa;
  • creare le condizioni necessarie

Considera le funzioni principali inerenti all'organizzazione della gestione aziendale:

  • raggiungimento da parte dell'impresa degli obiettivi prefissati;
  • riduzione delle spese aziendali;
  • La divisione del lavoro, attraverso la quale i dipendenti svolgono le loro mansioni in modo più qualitativo.

Ci sono tali tipi di divisione del lavoro comeorizzontale e verticale. Nel primo caso, la società crea unità che svolgono una serie di funzioni specializzate. Con la separazione verticale, vengono formati i livelli di controllo. I leader di ciascuna di esse devono evidenziare i problemi, trovare modi e soluzioni, nominare persone responsabili e dedicare tempo per completare l'attività.

Esistono i seguenti livelli di gestione con una chiara definizione delle funzioni:

1. Inferiore o tecnico. Include manager che risolvono problemi specifici sull'implementazione degli obiettivi (produzione, profitto, ecc.), Oltre a lavorare direttamente con gli artisti.

2. Livello medio o manageriale. Questi includono manager che controllano diverse divisioni strutturali dell'impresa, oltre a manager di progetti e programmi mirati che servono e produzione ausiliaria.

3. Livello di gestione superiore o istituzionale. Questa è l'amministrazione della società che si occupa della soluzione dei compiti strategici più importanti a livello dell'intera impresa (sviluppo, scelta del mercato di vendita, gestione finanziaria, ecc.).

Specialisti di gestione A. Thompson e A. Strickland hanno sviluppato la seguente teoria di gestione delle organizzazioni. Secondo il loro approccio, ci sono tali livelli di gestione strategica:

1. Strategia aziendale. Riguarda gli obiettivi generali dell'impresa e il suo intero spazio. Tali livelli di gestione svolgono le funzioni di adozione dei compiti tecnici, produttivi ed economici più importanti. Di solito prende decisioni consiglio di amministrazione. Questi includono i top manager.

2. Strategia aziendale. Si riduce a raggiungere il successo nella competizione nel mercato di un singolo business. A questo livello, vengono svolti i seguenti compiti: rafforzare la competitività, rispondere ai cambiamenti esterni, definire una strategia per il comportamento delle principali unità strutturali. L'organo decisionale a questo livello è il consiglio di amministrazione, può anche essere direttori generali, capi di dipartimento.

3. Strategia funzionale. Crea una sequenza di azioni per raggiungere l'obiettivo in ogni direzione dell'azienda. Questi livelli di gestione dell'organizzazione forniscono analisi, revisione, sintesi delle proposte fatte dai responsabili di campo, nonché azioni per raggiungere gli obiettivi di questa unità e supportare la strategia scelta. Questi livelli includono i middle manager. Le decisioni sono prese dai capi dei dipartimenti.

4. Strategia operativa. Contiene strategie specifiche per singole unità strutturali dell'impresa, livelli di gestione, compresi i gestori locali. Risolve problemi specifici per questa particolare unità. Le decisioni qui sono prese dai capi dei dipartimenti, i servizi funzionali.

  • valutazione: