RICERCA

La struttura moderna dell'economia mondiale e le sue caratteristiche principali

Al fine di comprendere con precisione l'essenza del mondoeconomia, è necessario sapere qual è la struttura dell'economia mondiale. È un meccanismo dinamico complesso costituito da numerosi elementi macroeconomici.

La struttura dell'economia mondiale includeindustria e componenti intersettoriali, associazioni, imprese, regioni e complessi. Creano proporzioni critiche nella produzione e nel consumo del PIL. La struttura economica dell'economia mondiale consiste nelle relazioni tra queste componenti. Lo sviluppo stabile dell'economia mondiale è impossibile senza una struttura economica sviluppata in modo ottimale.

In generale, la struttura dell'economia mondiale, così comela sua varietà nazionale è un concetto ampio e diversificato. Comprende le seguenti sottostrutture: settoriale, territoriale, riproduttiva, funzionale e socio-economica.

La struttura territoriale mostra come l'attività economica è distribuita tra paesi e territori diversi.

La struttura di riproduzione è costituita da taleparti come accumulo, consumo, esportazione. È un riflesso dello stato dell'economia nazionale, in quanto un pregiudizio verso una delle componenti indica lo stato di cose sbagliato nell'economia del paese. Ad esempio, se il 100% del PIL industriale va solo al consumo, ciò indica una situazione economica instabile nel paese. Il rapporto ottimale consumo / accumulo / esportazione sarà del 70% / 25% / 5%. Tali proporzioni contribuiscono allo sviluppo delle relazioni export-import e minimizzano le tensioni sociali.

La struttura funzionale riflette il rapportoproduzione militare e pacifica, che è molto importante per la situazione socio-economica del paese. Sulla base dell'esperienza internazionale, si può sostenere che maggiore è la quota della produzione militare, peggiore è la situazione economica nel paese. Oggi la spesa militare ostacola lo sviluppo di molti paesi. La cifra ottimale per la spesa per la difesa è dell'1-2% del PIL. Qualunque cosa al di sopra del 6% porta al degrado della produzione pacifica e ad una recessione nell'economia.

La struttura socio-economica è caratterizzatala relazione tra i tipi di struttura socio-economica. Il tipo di struttura dipende dal tipo di proprietà, ce ne sono diverse: genus-communal (senza proprietà privata), feudale (c'è proprietà feudale), piccola scala (piccola impresa) e capitalista (con grande industria, capitale privato e monopoli).

La struttura settoriale dell'economia mondiale è costituitadall'insieme delle unità economiche che si sono formate nel processo della divisione del lavoro e si differenziano nelle condizioni di produzione. L'analisi macroeconomica identifica i seguenti gruppi principali: industriale, agroindustriale (o agricolo), costruzione, produzione e non produzione (servizi). A loro volta, queste industrie possono essere suddivise in sottospecie. Ad esempio, l'industria è divisa in miniere e produzione.

Oggi, l'economia mondiale e il suola struttura è caratterizzata dalla predominanza della quota del settore dei servizi. Negli Stati Uniti e in Gran Bretagna, ha raggiunto l'80%, in Giappone e Canada - il 70%, in Germania, Italia e Francia - circa il 60%. Allo stesso tempo, la quota dell'agricoltura sta diminuendo e l'industria non supera il 25-30% del PIL. Tali tendenze sono spiegate dal rapido sviluppo del progresso scientifico e tecnologico, che ha dato origine alla formazione di nuove industrie e servizi.

Gli ex paesi sovietici si trovano approssimativamente inlo stesso livello di sviluppo. L'economia di tali stati è caratterizzata da un'alta percentuale di agricoltura e industria e, di conseguenza, da un basso livello di servizi.

Nei paesi in via di sviluppo, la quota dell'agricoltura supera la quota dell'industria. Il loro rapporto è di circa il 20-35% e il 10-25%, rispettivamente.

  • valutazione: