RICERCA

Il sistema degli indicatori di redditività: problemi generali di valutazione delle attività immateriali

Il sistema di indicatori di redditività comela proliferazione di un'economia di tipo innovativa subisce cambiamenti significativi - molto spesso ci sono casi in cui il valore delle attività immateriali di un'impresa supera le sue attività materiali. Questa situazione rende estremamente necessaria la valutazione di tali beni.

Il valore iniziale delle attività immateriali è l'ammontare di denaro pari all'importo del pagamento corrisposto o maturato durante l'operazione ai fini dell'attività.

L'approccio della proprietà alla valutazione di tali tipi di proprietà come IA è solitamente negativo perché:

1) è progettato, prima di tutto, per valutare il valore di liquidazione, e non il suo valore come corrente;

2) agisce nei casi in cui il sistema di indicatoriLa redditività dell'azienda include una questione completamente artificiale di quanto costerebbe riprodurre l'oggetto della valutazione oggi, preservando tutti i tipi di usura accumulati in quel momento.

Le tecniche di approccio ai costi sono consideratenon promettente, dal momento che non riflette la dinamica degli indicatori di redditività, e in pratica sono usati molto raramente. Questo approccio viene utilizzato come test quando si valuta un bene immateriale con altri metodi.

Il sistema di indicatori di redditività, tra cuiLe metodologie specifiche che compongono il gruppo di approccio al mercato differiscono principalmente nel tipo di informazioni sulle transazioni accettate come base analitica.

Quando si utilizzano tecniche standard di settoreè necessaria una vasta esperienza pratica per utilizzare correttamente i dati, dal momento che il processo di determinazione delle percentuali medie delle royalty non può essere considerato del tutto corretto. Varie pubblicazioni su tassi statistici medi di pagamenti periodici in contanti (tassi di royalty), che rappresentano la percentuale del reddito del licenziatario trasferito al licenziante a titolo di canone, sono molto comuni.

Questo metodo determina la probabile quota delle entrate del produttore che utilizza un'attività immateriale, che il proprietario può richiedere in caso di trasferimento di questa attività.

Il sistema di indicatori di redditività in questo caso,Si basa sul fatto che tutte le tecniche di questo metodo sono basate sulla base teorica delle statistiche - una teoria di misurazione rappresentativa. Ecco la cosa principale - per scegliere i criteri giusti. L'applicazione del metodo di classificazione richiede grande attenzione nella definizione di scale per pesi e punti di valutazione e accuratezza nella scelta di una transazione di riferimento.

La principale difficoltà del principio di mercato nella valutazionela proprietà intellettuale è che i mercati degli oggetti strettamente individualizzati, di norma, sono molto piccoli e non sono trasparenti dal punto di vista informativo. I termini delle transazioni con oggetti e i diritti di proprietà intellettuale sono spesso segreti. Questi oggetti sono generalmente generalmente illiquidi e il sistema esistente di indicatori di redditività può semplicemente "trascurarli".

Il metodo del reddito si basa sul calcolo del redditoatteso in futuro. La determinazione dei costi qui viene effettuata mediante metodi di calcolo del costo: capitalizzazione diretta attualizzazione dei flussi di cassa; moltiplicatore lordo.

Il primo è un calcolo su cui si basareddito annuo stimato per l'oggetto di valutazione, diviso per il coefficiente di capitalizzazione. Il metodo del moltiplicatore lordo è un calcolo del valore basato sulle informazioni sul costo delle vendite, sul reddito lordo e sul reddito lordo effettivo.

Valutazione della proprietà intellettuale basata suQuesto metodo fornisce valori molto piccoli ea volte chiaramente sottostimati del costo. È importante tenere a mente sia il fattore temporale (redditi e costi multi-temporali) sia i rischi aziendali.

Tra gli approcci discussi sopra sarebbeè consigliabile dare la priorità all'approccio del mercato, ma solo a condizione che l'oggetto valutato possa davvero trovare un analogo vicino per il quale sono disponibili informazioni sulle condizioni delle transazioni effettivamente avvenute.

Calcoli di proprietà intellettualesembra essere il più complesso e associato al maggior numero di incertezze nella sezione delle attività di valutazione immobiliare. E sebbene gli economisti del nostro tempo stiano cercando di convalidare e derivare formule per studiare relazioni economiche quantitative e qualitative usando speciali modelli di beni intangibili, usando l'econometria, è impossibile risolvere completamente questo problema. In alcuni paesi, una valutazione IA è considerata come un processo di calcolo separato. Tuttavia, questa valutazione è sempre legata alla valutazione del business. In questo caso, il sistema degli indicatori di redditività presuppone che sia molto più difficile valutare ciascun oggetto delle attività immateriali che valutare l'azienda nel suo insieme.

Allo stesso tempo, a causa di un forte aumento diNei paesi industrialmente sviluppati il ​​ruolo delle industrie in cui gli oggetti e i diritti di proprietà intellettuale sono preziosi, la metodologia e la metodologia dei calcoli corrispondenti sembrano rilevanti. La misura della solidità di questi calcoli non dovrebbe essere tanto la loro saturazione con formule complesse quanto la ragionevolezza del contenuto economico.

  • valutazione: