RICERCA

Gestione degli utili aziendali: metodi e modelli

In economia sviluppata abbastanzaci sono molti metodi e modelli con l'aiuto dei quali si ottiene una gestione efficace dei profitti e della redditività delle imprese. Pertanto, D. Ober-Krie offre l'utilizzo del metodo di gestione del budget all'interno delle schede aziendali o di controllo. Questo strumento di gestione finanziaria è un metodo tecnico che utilizza la reportistica aziendale per attuare la sua politica generale. Include lungimiranza, coordinamento dei budget, determinazione delle deviazioni e azioni correttive. Il quadro di controllo utilizza gli indicatori di prestazione delle imprese per le condizioni tecniche di produzione; posizione economica, finanziaria, commerciale dell'impresa, posizione del personale e comporta, in definitiva, il miglioramento della gestione degli utili nell'impresa.

Secondo la dichiarazione di R.A. Fatkhutdinova, la pianificazione della rete è un metodo di gestione grafico-analitica, e i metodi di gestione del saldo implicano la gestione dei profitti aziendali basati sull'analisi finanziaria.

Sembra che i metodi ideologicigestione, in quanto la gestione dei profitti aziendali, non è opportuno assegnare come indipendente. Dovrebbero essere inclusi nel numero di metodi socio-psicologici di gestione. La maggior parte degli scienziati economici non distingue i metodi di gestione morale che differiscono da tutti gli altri, compresi quelli psicologici, nella loro essenza. Considerando l'essenza dei metodi di gestione economica, intendono sempre (prima di tutto) la presenza umana, vale a dire. gestione di esso. Significa che la conversazione riguarda aspetti sociali, poiché sono inseparabili da una persona. Pertanto, la gestione dei profitti aziendali mediante metodi di gestione economica implica l'utilizzo di metodi socio-economici.

Con la forma di gestione esistenteil profitto di un'impresa e l'efficacia dei metodi di gestione economica diminuiscono man mano che si passa da una grande suddivisione a una piccola, ad esempio da un'impresa a un laboratorio, un sito, una brigata o un appaltatore specifico. Se un'impresa è un'entità commerciale e i principi del calcolo commerciale (autonomia, autosufficienza, autofinanziamento) sono alla base della sua attività, sebbene fondamentalmente tutte le sue attività siano regolate dallo stato, allora la suddivisione strutturale dipende completamente dall'impresa e praticamente non ha indipendenza. E, nonostante il fatto che le attività dell'unità strutturale siano stimate da indicatori economici, i principi del calcolo commerciale a questo livello non sono affatto implementati.

Lo stesso vale per le trame, le brigate,esecutori specifici. L'implementazione delle relazioni di mercato a livello di unità di produzione interne richiede una revisione fondamentale del sistema di relazioni tra l'impresa come entità aziendale singola e le unità all'interno della sua struttura. È necessario rivedere le relazioni economiche tra questi dipartimenti e i servizi generali di produzione della gestione aziendale. Questo processo è difficile a causa del fatto che allo stesso tempo si manifestano le contraddizioni di due parti interessate: la divisione di produzione interna (negozio, reparto, servizio), da un lato, e l'impresa nel suo insieme, dall'altro. È necessario fondare e valutare i metodi di gestione economica delle unità strutturali dal punto di vista della considerazione ottimale degli interessi di questi soggetti. La considerazione dei metodi di gestione in tale sezione per ciascuna unità rivela le loro caratteristiche e proprietà.

  • valutazione: